Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Jacques Prévert: Paroles, 1946

Breve nota bio-bibliorafica di Jacques Prévert, presentazione della raccolta Paroles e analisi testuale di alcune poesie sulla base di alcuni temi portanti della raccolta.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 �Genio � l�uomo capace di dire cose profonde in modo semplice� -Charles Bukowski- PREMESSA Il mio lavoro verter� su un doppio livello d�indagine: da un lato brevi cenni sulla vita del poeta Jacques Pr�vert e presentazione della raccolta Paroles; dall�altro la scelta e l�analisi testuale di determinate poesie, sulla base dei temi salienti della raccolta, quelli pi� cari all�autore quali, l�amore, la guerra e la religione, le sofferenze della gente comune, relative al contesto storico in cui si colloca la raccolta ovvero, in un�Europa che ha assistito al fascismo, che portava in grembo il nazismo e la II Guerra Mondiale. La poesia di Pr�vert si fonde cos� con la verit�, anche se col surrealismo condivide ancora l�amore per la libert�, amore che conferisce alle parole quello stesso senso di libert�. I suoi rapporti con i surrealisti sono molto stretti, frequenta la casa di Andr� Breton, col quale manterr� ottimi rapporti anche dopo i dissensi verificatisi all�interno del movimento stesso, con il successivo allontanamento di Pr�vert, nel 1930. La vita di Pr�vert, sar� caratterizzata da un forte impegno sia nel teatro che nel cinema: redige infatti, numerosi testi per il �Gruppo d�Ottobre�, compagnia teatrale alla quale egli stesso partecipa attivamente. � una forma particolare di teatro, che prende vita nelle officine, nelle fabbriche in sciopero e nelle piazze, diretto all�azione immediata. In collaborazione col grande regista Marcel Carn�, dar� al cinema francese, parecchi capolavori: Dr�le de drame (1937), Quai des brumes (1938), Les Visiteurs du soir (1942), Les Enfants du Paradis (1945), Les Portes de la nuit (1946). Ripercorrendo inoltre, in modo distinto i temi delle sue poesie, rintracceremo alcune linee guida

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Miriam Bonaventura Contatta »

Composta da 42 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4369 click dal 25/03/2009.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.