Skip to content

Beteween Art and Cinema of Dream: Méliès, Buñuel, Deren, Lynch.

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Sardellaro
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2007-08
  Università: Accademia di Belle Arti
  Facoltà: Design e Arti
  Corso: Discipline dell'Arte, della Musica e dello Spettacolo
  Relatore: Piero Deggiovanni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 150

Dove inizia la finzione e dove inizia la realtà del nostro essere?
Dove finisce la fantasia e cos'è “vero” e cosa no?
Il campo d'indagine é la dimensione intima, individuale, onirica dell'essere umano; che personalmente considero non solo assolutamente “reale”, ma anche di pari dignità rispetto alla realtà tangibile.
Il concetto di “realtà tangibile” é riassumibile, sia pure molto superficialmente, in ciò che si può vedere, toccare, udire ecc.
In pratica è la realtà colta dai cinque sensi. Il tema che tratto, in relazione ad alcuni artisti servitisi del mezzo-cinema e delle sue possibilità, si situa in un punto dove si snoda il rapporto d'interdipendenza necessario tra l'essere umano creativo, e la sua dimensione onirica.
A questo proposito la tesi si divide in due parti.
La prima parte è dedicata all'approfondimento di studi sul cinema, in particolare dal punto di vista psicoanalitico.
Si fa riferimento alle teorie freudiane, cosi come al lavoro di studiosi come Lacan e alle loro teorie relazionate al cinema.
Partendo da Christian Metz, fino ad esperti contemporanei del campo come la Dott.ssa Lucilla Albano e il Dott. Paolo Bertetto, si accompagna la prima parte della ricerca, al fine di conferire validità e spessore scientifico al lavoro di analisi successivo giocando anche un ruolo d'orientamento necessario per quest'ultimo.
La seconda parte verte invece su un lavoro analitico dei singoli artisti, che ho scelto perché ho ritenuto che il loro contributo fosse importante sia dal punto di vista cinematografico, sia in relazione alle arti visuali e in particolare la pittura.
George Méliès per il cinema delle origini; per la generazione immediatamente successiva Luis Buñuel con il suo meraviglioso Chien Andalou; Maya Deren in riferimento alla neoavanguardia cinematografica americana; infine, per il cinema della contemporaneità, ma anche per il gusto pittorico ed estetico proprio di questo cinema, un'altra personalità proveniente dagli Stati Uniti d'America: David Lynch.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Prefazione Prima di iniziare, vorrei dire che le considerazioni critiche e le valutazioni espresse in questa sede vanno un po' al di là del puro impegno della stesura della mia tesi di laurea, in quanto la curiosità per il sogno e per tutti gli aspetti culturali ad esso connessi occupano già da tempo gran parte degli interessi che si riversano nella mia attività artistica. Mi riferisco dunque al Sogno, la dimensione onirica, intima, la Realtà Altra. Ma non a lui solo! In relazione a quest'ultimo, mi riferirò al mezzo artistico contemporaneo che più si presta a lasciar tracciare tra se stesso e il Sogno parallelismi e analogie: Il Cinema, lo schermo, la messa in scena, il simulacro, la Realtà Altra. L’idea di affrontare in modo approfondito il tema del sogno e di alcune espressioni del cinema che con il sogno si sposano, risale, in fase ancora del tutto embrionale, alla visione di un film piuttosto recente, The Science of Sleep (2006), noto in Italia con il titolo, L’Arte del Sogno di Michel Gondry. Protagonista del film è Sthéphan (personaggio interpretato da Gael García Bernal, già famoso grazie ai film, La Mala Educaciòn, di Almodòvar e Diarios de Motocicleta di W.Salles, ambedue del 2004). Stéphan si muove inizialmente in una specie di “casetta” costruita interamente in cartone che assomiglia ad uno studio televisivo. Potremmo apparentemente interpretarla come uno spazio ludico, ma la sua funzione di non-luogo va invece assunta a livello simbolico come l’anticamera di una “realtà altra” che si situa tra vita e sogno. La scena iniziale del film si apre quindi sul protagonista, che si muove come se agisse in un programma televisivo di cucina, intento a preparare per un pubblico immaginario una ricetta ben strana: la ricetta del sogno, impegnandosi a insegnare ai telespettatori-sogno, «come si fa un sogno»: «I'll show you how dreams are prepared: love, friendships, relationships, and all those ships». Per intrinseca struttura dell'evento-cinema, la comunicazione tra il pensiero qui rappresentato, che si svolge entro e non oltre i limiti si se stesso, diventa “reale comunicazione”: noi, pubblico in carne ed ossa del film di Gondry, ci

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

avanguardia cinematografica
chien andalou
cinema
das cabinet des dr. caligari
david lynch
film
george melies
immagine eidetica
jung
luis bunuel
maya deren
meshes of the afternoon
mulholland drive
neoavanguardia cinematografica
nietzsche
onirico
realtà e non realtà
realtà obiettiva
realtà soggettiva
sigmund freud
sogno
sogno nel film
waking life

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi