Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I Pacs - Lo sguardo di L'Eco di Bergamo, quotidiano cattolico locale

Studio approfondito degli articoli pubblicati dal quotidiano bergamasco L'Eco di Bergamo dal 2002 al 2008 riguardanti i Pacs, patti civili di solidarietà. Il mio lavoro comprende anche un approfondimento sulla storia del quotidiano, l'editoree e i Pacs nel mondo.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 INTRODUZIONE Sono sempre stata appassionata alla scrittura in generale, in particolar modo a quella giornalistica. Attratta soprattutto dalle inchieste e dalla cronaca amministrativa, prediligo di gran lunga la carta stampata alla televisione per la possibilità di approfondimento che offre rispetto al mezzo televisivo e perché la carta stampata riesce ancora a controllare, seppur minimamente, il processo di contaminazione fra informazione e spettacolo, processo che, per chi come me non apprezza il gossip, rischia di spingere il lettore, o meglio, il telespettatore, a spegnere il televisore e a cercare altri mezzi di informazione. Nel 2006 ho avuto modo di partecipare però ad un laboratorio giornalistico organizzato dall’Università degli Studi di Bergamo in collaborazione con Bergamo Tv, la televisione locale di proprietà del gruppo Sesaab. Ho collaborato alla realizzazione di un format televisivo intitolato “La classe non è acqua”, in onda in diretta ogni mercoledì sera e sponsorizzato da Vodafone: le mie funzioni erano quelle di scegliere i temi da affrontare in diretta, in collaborazione con altri studenti e un coordinatore; la scrittura delle copertine e delle scalette; la realizzazione di interviste e filmati. L’esperienza televisiva mi ha permesso di inserirmi nell’ambiente giornalistico bergamasco: nello stesso anno, a marzo, iniziai a scrivere per L’Eco di Bergamo seppur con il ruolo di collaboratrice e, a maggio, ebbi l’opportunità di firmare un contratto di collaborazione coordinata e continuativa con il quotidiano locale più letto a Bergamo e provincia. La collaborazione, che continua tutt’ora, mi ha permesso in primo luogo di ottenere l’iscrizione all’albo dei giornalisti della Lombardia nell’elenco pubblicisti e, in secondo luogo, di approfondire la conoscenza della realtà giornalistica bergamasca e di alcuni meccanismi legati alla proprietà dei mezzi di comunicazione. Per questo motivo, quando mi sono trovata a scegliere un tema da approfondire per la mia tesi di laurea specialistica in giornalismo, mi sono indirizzata verso un argomento che si trova a cavallo fra etica e politica, un

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Silvia Pianelli Contatta »

Composta da 182 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 590 click dal 16/04/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.