Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sfida alla tv via etere: la IP TV, Internet Protocol Television


Finita l’era di una comunicazione standardizzata, pedagogizzante e destinata alle masse, nasce con la Ip Television un sistema televisivo tutto nuovo, che viaggia sulla rete e parla per la prima volta il linguaggio dell’interattività.
Le novità più rilevanti nascono proprio dalle forme di contaminazione radicalmente nuove che nell’ultimo periodo stanno rendendo Internet e Televisione sempre più interdipendenti.
Entrambi continuano a mantenere, specie a livello di massa, fisionomie ben distinte e riconoscibili, ma esistono sacche sempre meno circoscritte in cui i confini si confondono, rendendo sempre meno definibili le differenze e più ampie le zone di convergenza.
Il mio studio si propone di esplorare queste zone di convergenza, azzardando anche qualche ipotesi su quali potrebbero essere gli sviluppi possibili di tale situazione: una vera e propria fusione tra Internet e TV o una progressiva differenziazione fra i due media? e cosa resterà della tradizionale tv via etere se l’IPTV, e quindi la tv via Internet, avrà successo?
Tutta l'indagine è articolata intorno a 5 punti fondamentali:
1.Quali sono stati i presupposti per la nascita e lo sviluppo della IPTV?
2.In che modo è regolamentato il mercato della televisione digitale? e come vengono tutelati il copyright e il diritto d’autore nell’era di Internet?
3.Che cos’è l’IPTV?
4.Come si sviluppa all’estero? E in Italia?
5.Quali saranno i suoi punti di forza o di debolezza?

Mostra/Nascondi contenuto.
____________________________________Sfida alla tv via etere: la IPTV, Internet Protocol Telvision_____________________________________ Tesi di L.S. in Economia e gestione delle imprese di comunicazione di Tiziana Tarquini 4 INTRODUZIONE Per anni, Internet e televisione hanno percorso due strade diverse, fatte di strumenti, utenze ed esigenze profondamente differenti e prive di contaminazioni. Da qualche anno le cose sono cambiate, in alcuni casi in maniera radicale. Con l'allargarsi della banda di trasmissione, la rete ha visto aumentare in modo significativo il proprio tasso di multimedialità, e oggi l'invio e la ricezione di file audio e video non rappresentano più una novità, sono anzi la norma per una fetta sempre più ampia di navigatori - secondo le stime degli operatori delle telecomunicazioni, nel momento in cui la banda larga raggiungerà la maggioranza della popolazione, i contenuti multimediali si diffonderanno in maniera capillare, forse senza intaccare la fisionomia di base della rete, ma certo apportando modifiche non superficiali all’intero sistema delle comunicazioni di massa -. Dal canto suo, la televisione, protagonista per quasi cinquant’anni delle comunicazioni di massa, non è rimasta immobile né indifferente ai vantaggi e ai percorsi evolutivi spalancati dal diffondersi delle tecnologie informatiche. Streaming tv, canali digitali, video-on-demand sono ormai termini familiari a un numero sempre crescente di telespettatori alla ricerca di un palinsesto personalizzato e sempre più interattivo. Finita l’era di una comunicazione standardizzata, pedagogizzante e destinata alle masse, nasce con la Ip Television un sistema televisivo tutto nuovo, che viaggia sulla rete, e parla per la prima volta il linguaggio dell’interattività.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Tiziana Tarquini Contatta »

Composta da 105 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1653 click dal 07/04/2009.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.