Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi dinamica numerica e sperimentale: struttura civile con dispositivi smorzanti

Analisi dinamica numerica e sperimentale: struttura civile con dispositivi smorzanti

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione I INTRODUZIONE Scopo di questo lavoro è fornire una metodologia applicativa come strumento di supporto in tutto ciò che riguarda la caratterizzazione dinamica delle strutture, non tanto per evidenziare eventuali tecniche innovative o ancora in fase di sperimentazione, ma per fornire delle linee guida che permettano agli addetti ai lavori, nel campo dell’ingegneria strutturale, di poter eseguire delle prove di collaudo dinamico in corso d’opera e/o in fase di esercizio sulle strutture, intervenendo, in caso di reale necessità con adeguamenti di ultima generazione. Questo campo presenta ad oggi ancora delle lacune in ambito legislativo, a differenza del collaudo statico, che ha raggiunto ormai un elevato grado di affidabilità supportata da una ampia casistica applicativa nell’ambito territoriale. Il documento illustrerà tutto il lavoro di caratterizzazione dinamica eseguito sul sito dimostratore “casa del custode” presso il rione San Tommaso in Avellino, sia nella parte sperimentale sia nella parte numerica. L’intera tesi consta di varie fasi, che verranno di volta in volta approfondite. Esse riguardano la progettazione della prova dinamica, la realizzazione della prova dinamica, l’analisi dei dati acquisiti, il modello numerico realizzato, (sia quello preliminare, sia quello definitivo, a valle dell’eventuale up-date che si può rendere necessario dall’analisi dei dati sperimentali), il confronto numerico sperimentale, progetto dell’intervento di adeguamento con modello calibrato e verifica finale secondo SLD, SLU dell’OPCM 3274/03. Il primo passo da effettuare in una prova di caratterizzazione dinamica è definire le caratteristiche architettoniche della struttura da esaminare. Lo studio preliminare, fondamentale per poter effettuare una qualsiasi campagna di caratterizzazione dinamica, deve fornire una serie di

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Rossano Pastore Contatta »

Composta da 164 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 909 click dal 17/04/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.