Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Recenti andamenti dei prezzi internazionali delle commodity agricole - Analisi e commenti

La tesi analizza l'andamento dei prezzi delle principali commodity agricole a seguito del boom dei prezzi verificatosi a partire dal 2006. Viene quindi analizzato il contesto economico in cui si verifica il rialzo dei prezzi confrontandolo con i precedenti episodi di boom and slump dei prezzi. Vengono poi prese in considerazione le serie storiche dei prezzi dei contratti future su frumento, mais e soia negoziati presso il Chicago Board of Trade, a partire da 1972. Vengono infine confrontati prezzi nominali e reali, ottenuti deflazionando i prezzi nominali con l'indice dei prezzi al consumo.

Mostra/Nascondi contenuto.
Agricultural Commodities Prices 4 Capitolo 1 Andamento dei prezzi delle commodity agricole L’aumento dei prezzi delle commodity1 agricole Il livello dei prezzi dei prodotti agricoli ha iniziato ad aumentare dall’inizio del nuovo millennio, dopo un ventennio di prezzi contenuti. L'attuale boom dei prezzi dell’ energia e dei fattori di produzione industriali, compresi quelli agricoli, delle materie prime e dei metalli, è particolarmente consistente. Anche i prezzi dei prodotti alimentari e delle bevande sono aumentati, anche se in misura minore. Nel complesso, l'attuale boom sembra ampiamente associato ad un aumento della domanda di materie prime da parte della Cina e di altre economie in rapida crescita in Asia, che stimola gli aumenti di approvvigionamento, anche da Russia e da altri paesi del blocco dell'Unione Sovietica. 1 Commodity (commodities al plurale) è un termine inglese entrato oramai nel gergo commerciale ed economico per la mancanza di un equivalente italiano, e deriva dal francese “commodité”, che in italiano si può tradurre, con il termine “pratico”. Indica materie prime o altri beni assolutamente standardizzati, tali da potere essere prodotti ovunque con standard qualitativi equivalenti e commercializzati senza che sia necessario l’apporto di ulteriore valore aggiunto. Una commodity deve essere facilmente stoccabile e conservabile nel tempo, cioè non perdere le caratteristiche originarie. L'elevata standardizzazione che caratterizza una commodity ne consente l'agevole negoziazione sui mercati internazionali. Le commodity possono costituire un'attività sottostante per vari tipi di strumenti derivati, in particolare per i future. Nonostante vengono commercialmente chiamate "commodity" quelle merci che il mercato richiede in ogni caso, poiché sono legate alla sopravvivenza di una popolazione, come i fertilizzanti ed i prodotti agricoli, o permettono il funzionamento dell'economia di una nazione, come l’energia o più spesso le fonti energetiche, il legname ed i metalli in genere, possono considerarsi tali anche gli acciai e i microprocessori.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Carla Bologna Contatta »

Composta da 92 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1111 click dal 03/04/2009.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.