Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Robert Z. Leonard, Simon Langton, Joe Wright: tre versioni di "Orgoglio e Pregiudizio"

Si tratta di un paragone tra il romanzo "Orgoglio e Pregiudizio" di Jane Austen con le tre trasposizioni cinematografiche più famose.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE La scelta dell’argomento di questo elaborato ha rappresentato l’esito di un percorso significativo dal punto di vista professionale e costruttivo sul piano personale. Dopo aver riflettuto e dopo aver eseguito delle ricerche, ho scelto di occuparmi dell’autrice inglese Jane Austen e in particolare del suo romanzo più famoso Pride and Prejudice, interpretato da diversi registi nel corso degli anni. Sono stati tanti i tentativi nel rappresentare sul grande schermo il romanzo ma questo scritto prenderà in esame solamente quelli di tre registi: Robert Z. Leonard (1940), Simon Langton (1995) e Joe Wright (2005). L’operazione che questo testo cercherà di fare è quella di creare un paragone fra i tre film e il romanzo dell’autrice inglese. Scopo di questa tesi è, dunque, quello di riuscire a ricreare attraverso le tre versioni cinematografiche, il mondo, la cultura e lo stile della società nella quale Jane Austen viveva e che raccontava nei suoi libri. Il punto di partenza di questo tipo di lavoro è il romanzo stesso dell’ironica autrice che non si distingueva dal mondo campagnolo e borghese cui apparteneva, fatto di tè, balli, flirt della buona società, minuti e ridicoli incidenti della vita quotidiana, ma, con questi tenui motivi, sapeva giocare con una grazia e una profondità uniche. Il primo capitolo si occupa di fornire al lettore le nozioni generali sull’autrice inglese, sul romanzo e sui tre film presi in esame; questo servirà per avere bene in mente il panorama sociale nel quale si sviluppa la trama. In più, sempre nello stesso capitolo, si possono acquisire informazioni sulla trasposizione del romanzo e sul tipo di pubblico al quale i tre registi si rivolgono. Il secondo capitolo consiste nella parte più sostanziosa dell’elaborato: il confronto tra il romanzo e le pellicole scelte; allo scopo di semplificare quest’analisi si è deciso di dividere la storia in quattro differenti sequenze tematiche: vita di campagna a Meryton, Viaggio nella residenza dei Signori Collins, Pemberley e Ritorno a Meryton.

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Francesca Angela Colombo Contatta »

Composta da 84 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2219 click dal 08/04/2009.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.