Skip to content

Protezione ambientale e sviluppo sostenibile in Colombia: il caso della Sierra Nevada de Santa Marta

Informazioni tesi

  Autore: Silvio Simonit
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1996-97
  Università: Università degli Studi di Trieste
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Commercio
  Relatore: Pio Nodari
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 446

Questa tesi rappresenta una preziosa fonte d’informazione per tutti coloro interessati alle problematiche ambientali e dello sviluppo sostenibile, con particolare riferimento al difficile contesto della Colombia.

Il documento è organizzato in modo da fornire dapprima un’ampia introduzione teorica sui concetti e le tematiche trattate, seguita da un’esauriente definizione del complicato quadro ambientale, politico e socioeconomico colombiano.
In particolare vengono evidenziate le funzioni esercitate dagli ecosistemi naturali introducendo le teorie di valutazione economica delle aree naturali protette.
Si analizzano inoltre le problematiche relative alla perdita della biodiversità e le dinamiche di tale processo in atto su larga scala in varie regioni del pianeta.
Grande risalto viene anche dato alla teoria dello sviluppo sostenibile, seguendone il percorso dalla sua nascita ai giorni d’oggi, come alternativa all’irrazionale sfruttamento dell’ambiente e delle sue risorse.

Questa prima metà della tesi consente di introdurre adeguatamente la sua parte centrale, che focalizza l’attenzione sullo studio delle dinamiche in atto nella regione colombiana della Sierra Nevada de Santa Marta ed in particolare sulla determinazione del valore socioeconomico del Parco Nazionale Tayrona.
Verranno inoltre considerate le politiche di zonizzazione ed il calcolo della capacità di carico turistico di quest’area naturale protetta.
Tale elaborazione ha richiesto una laboriosa raccolta personale di dati ed informazioni sul campo con un soggiorno di parecchi mesi nel Paese sudamericano durante il 1997.

L’originale conclusione cui si vuole arrivare attraverso questa tesi è di fornire lo spunto per una valutazione economica delle politiche di protezione ambientale attuate in Colombia per mezzo della costituzione di aree naturali protette quali il Parco Nazionale Tayrona.
Ciò permetterebbe inoltre di fornire una giustificazione economica per l’attuazione di tali politiche.

Per rendere più chiaro e leggibile il contesto in cui siamo giunti a tali conclusioni, nelle oltre 440 pagine del documento, sono state utilizzate ben 38 figure, di cui 25 dettagliate carte geografiche; 27 tabelle; 16 grafici e 12 foto.

In conclusione, per l’importanza dei dati in essa contenuti e per la mole di lavoro richiesta, ho sentito l’esigenza di pubblicare questa tesi, soprattutto nella speranza di contribuire alla divulgazione di tali tematiche e di essere fonte di ispirazione per altri che vogliano seguire la mia strada.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
18 1.5 PRIORITÀ PER LA CONSERVAZIONE DELLA BIODIVERSITÀ A LIVELLO MONDIALE Le limitate risorse umane e monetarie di cui dispone la comunità ambientalista internazionale, obbligano a fissare delle priorità ed a concentrare le azioni di conservazione nelle aree più importanti ed a maggior rischio ecologico del mondo (MC NEELY, 1990). Le tre categorie utilizzate per determinare tali priorità sono rappresentate dalle “Aree prioritarie minacciate”; “Paesi con megadiversità” e dalle “Aree silvestri di maggior importanza”. 1.5.1 Aree prioritarie minacciate Il concetto di “Area prioritaria minacciata” o “Ecosistema critico”, conosciuto in inglese con il termine “hotspots”, fu stabilito dall’ecologo Norman Myers (1988). Utilizzando la diversità vegetale come indice, si identificarono quindici aree geografiche che occupano meno dell’1% della superficie del Pianeta e che posseggono tra il 30% ed il 40% di tutta la biodiversità terrestre ed acquatica del mondo. Per la loro eccezionale ricchezza biologica queste aree devono costituire il principale fronte d’azione delle politiche conservazioniste internazionali. Le quindici “Aree prioritarie minacciate” sono: 1) Foreste centroamericane (Messico, Guatemala, Belize, Honduras, Nicaragua, Costa Rica); 2) Foreste del Chocò (Colombia, Ecuador, Panamà); 3) Ande tropicali (Venezuela, Colombia, Perù, Ecuador, Bolivia); 4) Foresta atlantica (Brasile); 5) Foresta della Guinea Equatoriale; 6) Montagne Orientali (Tanzania);

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ambiente
colombia
ecoturismo
parchi naturali
protezione ambientale
sviluppo sostenibile
turismo ecocompatibile

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi