Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I caratteri della città postmoderna: gentrification e industrie culturali

I primi tre capitoli hanno carattere introduttivo-propedeutico: vi viene illustrata la dialettica moderno-postmoderno (anche e soprattutto in relazione allo sviluppo urbano) ed è analizzato il concetto di cultura. I capitoli successivi investigano la natura del vivere nella città e le relative dinamiche micro e macro sociali. L'ultimo capitolo (con dati più di tipo qualitativo) riguarda il case study di Manchester.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 I CARATTERI DELLA CITTA’ POSTMODERNA: GENTRIFICATION E PRODUZIONE CULTURALE Introduzione Fin dall’antichità, l’architettura e la pianificazione urbana hanno avuto un impatto straordinario ed altrettanto sottovalutato, nel definire la storia e la cultura della civiltà umana. Nel costruire le mura di Eridu e Uruk, ad esempio, i Re Sumeri si affidarono a veri e propri progetti urbanistici. Le mura non avevano il solo scopo di provvedere la comunità di una membrana protettiva o di definire i confini della nuova città-stato. L’edificazione di strade, ponti, sistemi di irrigazione, luoghi di culto e centri di scambio, aveva infatti il duplice obbiettivo di far fronte alle necessità pratiche della popolazione urbana e simboleggiare il potere delle élites cittadine (Le Gates and Stout, 1996). In tempi più recenti, l’urgenza di un approccio sistematico alla pianificazione emerge con forza con l’evidenziarsi delle condizioni urbane associate alla Rivoluzione Industriale. Engels, e con lui molti altri autorevoli osservatori, riferiscono di città (Manchester è proprio una di queste) afflitte da una spaventosa sovrappopolazione, incipiente miseria e disperate condizioni igieniche. In questo senso si può affermare che il pianificatore moderno si propone di imporre “l’ordine

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Ermanno Barbani Contatta »

Composta da 266 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7032 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.