Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Aspetti medico-legali della responsabilità professionale infermieristica

Il tema della responsabilità professionale dell'infermiere è di estrema attualità in quanto l' infermiere diventa una professione intellettuale autonoma, egli non esegue più meccanicisticamente le sue azioni ma diventa consapevole delle decisioni del medico con cui collabora per erogare la migliore assistenza possibile e rispondere alla domanda di salute dell'individuo.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Attraverso l’emanazione della Legge n. 42 del 26 febbraio 1999, l’attività dell’infermiere ha ottenuto il pieno riconoscimento sul piano sia giuridico che formale. Inoltre, è stato chiarito il ruolo di tale professionista, riconoscendone la validità sul piano normativo e sociale. Tale legge ha abolito la denominazione di professione sanitaria ausiliaria, dando vita all’attuale definizione di Professione Sanitaria di Infermiere. L’esercizio di tale professione risulta regolato, proprio in base alla Legge n. 42/99, da tre tipi di norme regolamentari: • Profilo professionale dell’infermiere • Ordinamento didattico Universitario del Corso di Laurea • Codice deontologico. Inoltre, viene riconosciuta la piena responsabilità, nelle decisioni e nelle scelte assistenziali, dell’infermiere, che non è più un semplice esecutore,

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Elena Donatantonio Contatta »

Composta da 121 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 15874 click dal 22/04/2009.

 

Consultata integralmente 27 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.