Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ruolo delle tecnologie digitali nel marketing business-to-business. Il caso G.E.

Il presente lavoro intende delineare i presupposti e le connessioni esistenti tra il marketing relazionale e le tecnologie digitali. Il focus è posto sulle tematiche Business-to-Business, con caso concreto riguardante la società General Electric.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Lo sviluppo registrato dalle tecnologie digitali nel corso degli ultimi decenni ha fortemente influenzato la vita di ogni individuo, modificando gli usi e i comportamenti quotidiani. Naturalmente le tecnologie digitali hanno impattato anche sul modo di lavorare e di fare business, con conseguenti cambiamenti nei sistemi organizzativi e produttivi delle aziende. A chi appartiene alla mia generazione, ovvero dei nati negli anni Ottanta, è spesso neanche immaginabile il modo in cui il mondo stesso potesse funzionare all’epoca in cui i computer non esistevano o non avevano la diffusione attuale. Questa mia sensazione è persino accresciuta durante la mia esperienza lavorativa presso Nuovo Pignone GE Oil & Gas di Firenze, laddove ho avuto modo di interagire con persone da molti anni dipendenti della società. Dalle loro parole su quali fossero i metodi di lavoro fino a meno di venti anni fa, ho capito quanto i tempi siano cambiati e quanto le ICT (Information and Communication Technologies) abbiano influito sullo sviluppo economico attuale. Grazie a questi racconti ho infatti avuto modo di realizzare come, fino agli anni Novanta, presso Nuovo Pignone, società sempre all’avanguardia in merito all’innovazione e al progresso tecnologico, i processi aziendali e il loro svolgimento fossero completamente cambiati; ogni documento era scritto a mano, i disegni industriali riportati su voluminosi fogli disegnati a matita, le comunicazioni avvenivano tramite documenti cartacei scambiati attraverso l’utilizzo di fattorini, la ricerca di materiale in archivio era lunga e dispendiosa. I primi terminali informatici erano di dimensioni imponenti, le funzioni da loro svolte limitate e, nel momento della loro introduzione, erano sempre visti con sospetto. Nelle parole e negli occhi di coloro che ripercorrevano questi ricordi era sempre ravvisabile un filo di nostalgia e spesso un po’ di rammarico per come il lavoro veniva svolto. Tuttavia, le loro narrazioni terminavano sempre allo stesso modo: - certo che adesso è tutto più veloce e comodo, i volumi di vendita realizzati adesso sono nettamente più grandi a quelli registrati in passato!-.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Enrico Dini Contatta »

Composta da 165 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3313 click dal 11/05/2009.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.