Skip to content

Percorso didattico: L'imperialismo. Presupposti storici e implicazioni nel lungo periodo.

Informazioni tesi

  Autore: Carlo Curatola
  Tipo: Tesi di Specializzazione/Perfezionamento
Specializzazione in SSIS Indirizzo Linguistico-letterario A043
Anno: 2009
Docente/Relatore: Loredano Turrini
Istituito da: Università degli Studi di Bologna
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 88

Si presenta un percorso didattico pensato per l'ultimo anno delle scuole medie inferiori, col quale promuovere nei discenti l'approccio a tematiche di ampio respiro, in grado di creare connessioni tra accadimenti storici collocati in uno spazio ormai internazionale. Il progetto è stato messo in pratica nell'ambito di un tirocinio presso una classe terza della scuola media statale "R. De' Passaggeri" di Bologna.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1. Stato dell’arte 1.1 Riflessioni sul “fare storia” Da qualche decennio l’insegnamento della storia sta conoscendo un dibattito cospicuo attorno a questioni epistemologiche e funzionali che ne ha ravvivato e rinnovato l’essenza, di fronte alla constatazione di un pericoloso trend di disinteresse generalizzato presso i suoi attori fondamentali. Lo studio dedicato da Mattozzi e dalla sua equipe 1 alle problematiche relative all’insegnamento/apprendimento delle discipline storiche è stato il comune riferimento per i successivi aggiornamenti in materia; in particolare, grazie ad esso si è finalmente conferita centralità alla mediazione didattica che la professionalità docente deve accordare alle diverse componenti in gioco, ossia: sapere storico esperto, sapere storico insegnato, sapere attrezzato didatticamente, studente, dimensioni tra loro strettamente interrelate. Spetta dunque al rinnovato statuto dell’insegnante essere in possesso di competenze epistemologiche, operative, comunicative, psicopedagogiche e valutative, tali da trasferire i processi cognitivi della ricerca storica esperta tra i banchi di scuola, gestendoli e valutandoli in modo costruttivo. 2 Inoltre, si è ormai superata – presso gli studiosi – la concezione della trasmissione della conoscenza storica come continuum narrativo fedelmente parallelo al divenire dei fatti storici, una lunga “illusione” che tuttavia permane nell’organizzazione di programmi e manuali scolastici. Di maggior efficacia, rispetto alle tradizionali tematizzazioni cronologiche, risulta un’educazione alla concettualizzazione 3 che permetta agli studenti di sapersi muovere trasversalmente nelle coordinate spazio- temporali, individuando connessioni di ampio raggio. La natura processuale di questa nuova didattica, anche in sede valutativa, si appoggia ad una programmazione sempre più modulare del curricolo di storia: la storia non è più dunque un sapere dato, ma un sapere da costruire assieme al suo senso o ai suoi sensi possibili, chiamando in causa 1 Qui si fa riferimento a Mattozzi, I.; Guanci, V. (a cura di): Insegnare ad apprendere storia, Bologna, Gruppo di ricerca sull’insegnamento della storia “Clio ‘92”, 1995, e in particolare a Mattozzi, I.: Una scuola di formazione alla mediazione didattica in storia, ibidem, pp. 9-29. 2 Mattozzi, I.: op. cit., pp. 9-10. 3 Mattozzi, I.: op. cit., p. 21. 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

arte in età imperialista
colonialismo
didattica della storia
didattica per immagini
globalizzazione
imperialismo
letteratura imperialista
musica in età imperialista
sviluppo/sottosviluppo
world history

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi