Skip to content

Il teatro di Manlio Santanelli

Informazioni tesi

  Autore: Michele Affinito
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lettere moderne
  Relatore: Giuseppina Scognamiglio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 232

La nota biografica che più colpisce di Manlio Santanelli riguarda l’anomalia del percorso che lo ha condotto al teatro: un percorso che si snoda lento, nell’arco di due decenni, tra gli studi in giurisprudenza e la lunga esperienza professionale in RAI, per approdare ad una scelta drammaturgica che, forse proprio in ragione di questa premessa, si rivela fin da subito straordinariamente matura, consapevole, perfettamente padrona della tecnica e dei meccanismi più segreti della scrittura teatrale. Forte delle preziose competenze acquisite come assistente di studio per la produzione di prosa, oltre che di un innato talento espressivo raffinato da letture disparate e appassionate, Santanelli esordisce con un testo, Uscita di emergenza, che si colloca tra i più importanti del teatro europeo del secondo novecento. E se già allora, nel malessere partenopeo di Pacebbene e Cirillo, erano visibili i tratti salienti di una poetica originale, fondata sulla ricerca dei comportamenti devianti e sui meccanismi comicamente surreali che ne derivano , Santanelli è divenuto via via un autore di più ampio respiro, con una produzione che annovera oggi più di cinquanta titoli e numerosissime traduzioni e allestimenti all’estero.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO I PROFILO BIOGRAFICO-CULTURALE ‹‹Sono un autore malato, sono un autore meschino, tendo al comico per disposizione naturale…›› così esordisce Santanelli in Memorie dal sottotesto 1 , una sorta di autobiografia in cui il drammaturgo si diverte ad ironizzare su di sé e sul teatro. Nasce l’11 febbraio 1938 a Napoli. Ha quattro anni, nel 1942, quando esplode nel porto della città una nave americana carica di dinamite che disintegra i vetri di molte case, compresa la sua. Il padre, medico, ‹‹ma soprattutto stratega di vaglia›› 2 , ottiene da un collega un gran numero di radiografie che, applicate alle finestre, si rivelano molto protettive contro la pioggia e il gelo, ma con l’ inconveniente che allo spuntar del sole pareti e pavimenti si popolano di teschi e casse toraciche, di tibie ed ossa pelviche, conferendo alla casa un aspetto inquietante. Ed è forse in questo primo ricordo che affondano le radici di quello “humor nero” di cui sono immancabilmente intrise le sue opere. E’ sempre il padre che, terrorizzato dai bombardamenti, decide che la famiglia si trasferisca a Venafro (cittadina del Molise) eletto come luogo sicuro, in attesa della fine del conflitto; ironia della sorte è proprio a Venafro che si attesta la resistenza tedesca, la nota “linea gotica”, che lì resta per circa due anni. 1 M. SANTANELLI, Memorie dal sottotesto, in “Quaderno di Drammaturgia”, Salerno, 1996, p. 15. 2 Le dichiarazioni dell’autore, d’ora in poi virgolettate, sono parte di un colloquio avvenuto nel giugno 2008 e gentilmente concesse dallo stesso per questo lavoro. - 1 -

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

annibale ruccello
enzo moscato
il teatro del secondo novecento
il teatro di manlio santanelli
il teatro di parola
il teatro napoletano degli anni '80
la drammaturgia di manlio santanelli
la nuova drammaturgia napoletana
manlio santanelli
michele affinito
nuova drammaturgia napoletana
panoramica sul teatro napoletano degli anni otanta
ricerca e sperimantazione
santanelli manlio
teatro napoletano
tesi di michele affinito
tesi su manlio santanelli
tesi v.o. teatro napoletano anni '80
uscita di emergenza

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi