Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L’approccio allo sfruttamento delle risorse idriche condivise nel contesto geopolitico africano. Il Nilo, l’Egitto, l’Etiopia, il Sudan

Lo sfruttamento delle risorse idriche nel contesto geopolitico del bacino del Nilo

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Questo lavoro nasce come ampliamento ed approfondimento dell’elaborato finale del corso di studi triennale, che verteva sul ruolo e le conseguenze del Progetto Toshka 1 nel delicato equilibrio tra gli stati ripuari del bacino del Nilo 2 . In realtà, quel progetto non ha costituito l’unico fattore di conflitto, ma solo l’ultima, in ordine cronologico, tra le questioni sorte per lo sfruttamento delle acque del fiume tra i dieci paesi rivieraschi. In questo elaborato, pertanto, cercherò di evidenziare il ruolo e il valore che il Nilo ha avuto nel corso del tempo per le popolazioni che si sono succedute l’una all’altra lungo le sue sponde: solo la capacità di comprendere i ritmi stagionali del fiume e di sfruttare le inondazioni a proprio vantaggio ha permesso il fiorire delle popolazioni lungo il suo corso 3 . La redazione di questo lavoro è frutto di quel nuovo e vivo interesse alle questioni africane che da diversi anni a questa parte è possibile riscontrare all’interno dei programmi didattici di diversi insegnamenti afferenti al Collegio didattico in Scienze Storiche, che cerca di offrire a noi studenti un orizzonte di studio, un campo d’indagine, che non si limiti al solo contesto 1 Cfr. infra IV.3.2. 2 Il Progetto Toshka: obiettivi e impatto sul contesto socio-economico e territoriale egiziano, tesi di laurea triennale in Geografia Regionale, discussa il 21 luglio 2006, relatore Prof.ssa L. Moretti, correlatore Prof.ssa P. Falcioni, presso il CdL in Scienze Storiche del Territorio e per la Cooperazione Internazionale, Facoltà di Lettere e Filosofia – Università degli Studi Roma TRE. 3 «On the Nile […] great civilizations, invading and succeeding each other, were able to survive continuously by utilizing the mighty river’s gift of delivering just the right amount of nourishing silt from the yearly flood to compensate for what man removed from the soil by agriculture, at the same time flushing the accumulated salts out of the soil and into the Mediterranean». L. Ohlsson, Introduction. The Role of Water and the Origins of Conflict, in L. Ohlsson (edited by), Hydropolitics. Conflicts over Water as a Development Constraint, London-New Jersey, Zed Books, 1995, pp. 1-28, cit. p. 4.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Arturo Gallia Contatta »

Composta da 274 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1897 click dal 25/05/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.