Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dinamiche competitive nell'editoria libraria: un'analisi comparativa Italia-Francia

Raccolta e analisi di dati relativi alle classifiche di vendita di libri in Italia e Francia in quattro diversi canali (librerie indipendenti, GDO, catene, Internet) con considerazioni sociali ed economiche e una prospettiva sul futuro dell'editoria libraria nei due paesi considerati.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione INTRODUZIONE L’uomo costruisce case perché è vivo, ma scrive libri perché si sa mortale. (Daniel Pennac) In due paesi limitrofi come Italia e Francia, seppur in parte diversi per composizione sociale e modalità di accesso e fruizione dei prodotti culturali, si sono verificati negli ultimi anni, in campo editoriale, fenomeni simili. Tra essi, gli interventi legislativi dei governi sia in campo normativo che in quello della promozione e incentivazione della cultura e dell’accesso alla lettura; la nascita e il crescente sviluppo di nuovi canali di distribuzione (GDO, Internet); l’aumento del tasso di concentrazione del settore; la riconfigurazione di molti punti vendita, con la diffusione delle catene e dei megastore; l’ingresso delle nuove tecnologie e le conseguenti trasformazioni lungo le varie fasi dei processi di produzione, distribuzione e fruizione dei prodotti editoriali. La Francia ha più o meno lo stesso numero di abitanti dell’Italia, ma il suo mercato librario vale il 30% in più: almeno per tutti gli anni ’90 è stata presa come modello ideale da una parte consistente dell’editoria italiana per le caratteristiche del suo sistema-cultura 1 . È un paese che ha sempre coltivato la promozione alla lettura, tenendo in considerazione il ruolo delle biblioteche, tutelando piccoli e medi editori e le piccole librerie attraverso una legge ferrea sullo sconto e finanziamenti agevolati. Al tempo stesso è proprio in Francia che si è creata la più densa concentrazione editoriale al mondo: il gruppo Hachette è ormai diventato il terzo gigante mondiale nel campo dell’editoria e dei media. 1 R. CARDONE, 2004, L’anno della Francia, in Giornale della Libreria, II (2005), pag. 51. 10

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Irene Maria Mantovani Contatta »

Composta da 163 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1274 click dal 26/05/2009.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.