Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La verifica della messa alla prova

La presente tesi è volta ad esaminare l'isituto processuale della sospensione del processo con messa alla prova del minore ex artt. 28-29 D.P.R. 22 Settembre 1988 n. 448, soprattutto con riferimento ai profili soggettivi ed oggettivi necessari alla sua applicazione, nonchè ai possibili esiti del processo a seguito di una tale applicazione. Il tutto termina con gli ultimi dati statistici riportati dal Ministero della Giustizia - Dipartimento per la Giustizia Minorile. Buona lettura!

Mostra/Nascondi contenuto.
La verifica della messa alla prova Ornella Lucente 4 Introduzione Già da metà „800 le scienze antropologiche cominciarono a manifestare l‟esigenza di riformare la giustizia penale nei confronti dei minori, adattandola alle peculiari caratteristiche di tali soggetti: nacque, così, in quasi tutti i paesi occidentali, il “diritto penale minorile”. La principale caratteristica di tale disciplina è quella di essere destinata alla “speciale” categoria dei soggetti minore di età: soggetti in età evolutiva, nei quali le qualità psico-fisiche e la personalità sono in fase di sviluppo. Per questi motivi solitamente tali individui risultano essere più facilmente educabili, ma, allo stesso tempo, anche più facilmente soggetti ad influssi criminogeni derivanti da trattamenti penali non adeguati. Fino al 1902, anno in cui la Conferenza dell‟Aja di diritto internazionale privato promosse una “Convenzione sulla tutela del minore” per regolare la tutela dei minori, non esisteva alcuna

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Ornella Lucente Contatta »

Composta da 134 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1994 click dal 09/06/2009.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.