Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Nuove forme contrattuali di lavoro: flessibilità o precarietà?

INTRODUZIONE
La mia trattazione comincia con un capitolo dedicato al lavoro subordinato, poiché prima di parlare di nuove tipologie contrattuali è indispensabile avere chiaro il concetto di lavoro “dipendente”.
Successivamente passerò all’analisi del lavoro subordinato nelle sue due forme, ovvero a tempo indeterminato e a tempo determinato poiché soprattutto quest’ultimo recentemente è stato oggetto di continue modifiche da parte del legislatore.
La mia dissertazione proseguirà poi con l’analisi del lavoro parasubordinato, categoria che ha fatto molto discutere negli ultimi tempi e che è sempre molto difficile da individuare con certezza, dopodiché passerò all’ analisi delle varie tipologie contrattuali che sono nate, o sono state fortemente modificate, prima dal “pacchetto Treu” e poi, in maniera ancora più incisiva dalla c.d. “Riforma Biagi” che a è stata a sua volta riveduta e corretta da successivi interventi del legislatore ed è stata diversamente interpretata nel corso del tempo.
Infine esporrò alcune mie considerazioni personali su quelli che ritengo essere i pregi o i punti di criticità delle forme di lavoro flessibili.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE La mia trattazione comincia con un capitolo dedicato al lavoro subordinato, poiché prima di parlare di nuove tipologie contrattuali è indispensabile avere chiaro il concetto di lavoro “dipendente”. Successivamente passerò all’analisi del lavoro subordinato nelle sue due forme, ovvero a tempo indeterminato e a tempo determinato poiché soprattutto quest’ultimo recentemente è stato oggetto di continue modifiche da parte del legislatore. La mia dissertazione proseguirà poi con l’analisi del lavoro parasubordinato, categoria che ha fatto molto discutere negli ultimi tempi e che è sempre molto difficile da individuare con certezza, dopodiché passerò all’ analisi delle varie tipologie contrattuali che sono nate, o sono state fortemente modificate, prima dal “pacchetto Treu” e poi, in maniera ancora più incisiva dalla c.d. “Riforma Biagi” che a è stata a sua volta riveduta e corretta da successivi interventi del legislatore ed è stata diversamente interpretata nel corso del tempo. Infine esporrò alcune mie considerazioni personali su quelli che ritengo essere i pregi o i punti di criticità delle forme di lavoro flessibili

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Cristina Verardo Contatta »

Composta da 130 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2889 click dal 30/06/2009.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.