Skip to content

Problemi attuali in tema di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

Informazioni tesi

  Autore: Emanuela Femia
  Tipo: Tesi di Master
Master in Master in Management e funzioni di coordinamento delle professioni sanitario anno accademico 2008/09
Anno: 2009
Docente/Relatore: Gianluca Lucchetti
Istituito da: Università Telematica TEL.M.A.
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 88

Il fenomeno delle morti bianche,degli incidenti e degli infortuni sul lavoro rappresenta un tema di grande attualità nelle pagine della cronaca italiana.Nonostante i vari decreti legislativi che si sono susseguiti il tasso di mortalità e di incidenti soprattutto nell'edilizia e nell'industria non accennava a diminuire,e pertanto ho voluto intrapendere questo studio alla ricerca delle varie normative inerenti alla sicurezza sul lavoro,agli effetti e danni derivanti da malattie professionali e di tutte quelle misure di prevenzione atte a ridurre al minimo le coseguenze sulla salute legate all'ambito lavorativo.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 PREMESSA Con questo PROJECT WORD ho voluto affrontare un problema molto attuale:la salute e la sicurezza negli ambienti lavorativi. Nonostante i vari D.Lvi e successive modifiche e integrazioni continuano a verificarsi un infinità di infortuni e morti bianche. . Secondo i dati, il numero di vittime causate da incidenti e malattie legate al lavoro supera i due milioni di unità ed è in crescita, in particolare a causa del processo di industrializzazione di molti paesi diventato sempre più grave: un milione e 700 mila decessi risultano essere causati ogni anno da malattie professionali. In pratica superano gli incidenti in un rapporto di quattro a uno. Oltre ai decessi, ogni anno si registrano 268 milioni di incidenti non fatali sul luogo di lavoro, nei quali le vittime perdono almeno tre giorni di lavoro, così come 160 milioni di nuovi casi di malattie occupazionali. Secondo l’Ilo in tutto il mondo malattie e incidenti sul interno lordo, come conseguenza delle assenze dal lavoro. Le regioni con i più forti tassi di crescita sono la Cina e l'America Latina. Nel paese asiatico, il numero di incidenti fatali è cresciuto da 73.500 del 1998 a 90.500 nel 2001, mentre gli incidenti con tre o più milioni. In America Latina, l'aumento del numero di persone impiegate nel settore edile (soprattutto in Messico e Brasile) ha innalzato il numero di incidenti fatali da 29.500 a 39.500 nello stesso periodo di tempo. Questo accade perché nei paesi in via di sviluppo spesso gli operai arrivano dalla campagna e non sono sufficientemente formati ai loro nuovi compiti. Molti non hanno mai lavorato con macchine pesanti, altri hanno poca o nessuna esperienza con i rischi industriali come quelli legati all’elettricità, infine alcuni rischi sono collegati alla scarsa professionalità degli operai impiegati dalle nazioni in rapida industrializzazione. Nei paesi più avanzati, come la Corea del Sud, il passaggio da una economia industriale primitiva ad una più avanzata si traduce in una riduzione del numero di incidenti. Secondo i dati dell'Oms, le malattie più comuni sul luogo di lavoro sono i tumori causati dall'esposizione a sostanze pericolose, i disturbi muscoloscheletrici, quelli respiratori, la perdita dell'udito, le malattie circolatorie e le malattie trasmissibili. In molti paesi industrializzati, dove il numero dei decessi sul luogo di lavoro è in diminuzione, le morti dovute a malattie occupazionali, in particolare quelle legate all'amianto, sono in aumento: oggi causano 100 mila morti l'anno. Nel settore agricolo, che ancora impiega la metà della forza lavoro mondiale, l'uso di pesticidi causa 70 mila morti per avvelenamento l'anno e sette milioni di casi per malattie acute o croniche. I tre cardini principali dell’impegno dell’ Oms per la sicurezza sul lavoro riguardano l’intervento di supporto e sviluppo delle politiche di sicurezza occupazionale e dei piani d’azione locali per realizzare una sorveglianza più stringente, nonché la stima dell’impatto sanitario ed economico della mancata sicurezza sul lavoro, anche attraverso lo sviluppo di profili sanitari nazionali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

burn-out e mobbing
effetti sulla salute-prevenzione normativa
normativa italiana sulla sicurezza
protezione individuale ed ambientale
rischio amianto
rischio professionale inerente ambito lavorativo
sicurezza operatori in rianimazione
sicurezza sul lavoro negli ospedali
sostanze pericolose
testo unico sulla sicurezza d.lgs 81/08

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi