Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

"Brat" di Aleksej Balabanov. Traduzione.

Traduzione della sceneggiatura originale del film Brat (fratello) di Aleksej Balabanov.
Analisi dei suoi film più importanti. Quadro esauriente della situazione del cinema postsovietico.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione L’idea che ha ispirato il presente lavoro è nata in seguito alla visione di un film, diretto dal regista russo Aleksej Balabanov nel 1997, dal titolo Fratello (Brat). Il film, con Sergej Bodrov e Viktor Suhorukov, parla della storia di Danila, ragazzo di provincia dalla faccia pulita, che dopo aver lasciato la madre e l’esercito, raggiunge il fratello maggiore Viktor a San Pietroburgo. Viktor ha rapporti con la mafia, fa il killer, e con sprezzo sfrutta l'arrivo di Danila per coinvolgerlo nelle sue malefatte. Perciò, spinto dalla mia passione per l’arte del cinema, ho deciso di soffermarmi più dettagliatamente sulla pellicola di Balabanov, insignita di numerosissimi premi, studiandone sia la forma che il contenuto. Il film ha subito attirato la mia attenzione e il nome del regista non mi era nuovo. Quando per la prima volta vidi il film mi trovavo in Russia per un soggiorno di tre mesi. E in quel periodo usciva in tutte le sale cinematografiche russe il film Cargo 200 (Gruz 200) di Balabanov. Spinto dalla curiosità cominciai ad informarmi in modo più approfondito sul regista e su quale fosse il suo film “di battaglia”. Così conobbi Fratello, film cult di Aleksej Balabanov e della Russia post-sovietica.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Umanistiche

Autore: Antonio Cristiano Contatta »

Composta da 196 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1064 click dal 14/07/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.