Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L’interscambio tra Nord-Est e alcuni paesi emergenti: Russia, Turchia, Brasile, Messico, Indonesia

Il presente lavoro vuole avere come finalità principale l’individuazione di quali siano i prossimi mercati emergenti, ovvero le aree che faranno in futuro ciò che hanno fatto e che stanno facendo paesi come India e Cina, in modo da avere un quadro generale su quali siano le prossime Nazioni su cui il nostro Paese (soprattutto il Nord-Est italiano) potrà arricchire il proprio patrimonio, sia sotto forma di investimenti imprenditoriali, che culturali.

Mostra/Nascondi contenuto.
V INTRODUZIONE L’analisi che qui mi presterò a svolgere vuole avere come finalità principale l’individuazione di quali siano i prossimi mercati emergenti, ovvero le aree che faranno in futuro ciò che hanno fatto e che stanno facendo paesi come India e Cina, in modo da avere un quadro generale su quali siano le prossime Nazioni su cui il nostro Paese (soprattutto il Nord-Est italiano) potrà arricchire il proprio patrimonio, sia sotto forma di investimenti imprenditoriali, che culturali. Sicuramente i Paesi che risultano molto attraenti sono i “signori del petrolio” che stanno cominciando a capire che non si vive di solo oro nero. Qui infatti il denaro non manca e questi paesi stanno cominciando a rendersene conto. La mia ricerca si concentra sugli Stati che sono attualmente caratterizzati dai più alti tassi di crescita del prodotto interno lordo quali Russia, Turchia, Indonesia, Brasile e Messico. In particolare nei prossimi capitoli esaminerò le economie dei cinque Paesi su menzionati con speciale riferimento agli scambi che questi hanno con il Nord-Est italiano, che, oltre ad essere la nostra realtà economica, attualmente presentano una crescita più elevata rispetto al resto del territorio. I dati raccolti, analizzati per settore di attività economica, riguardano gli scambi, in principio, del totale del Nord-Est per ogni Paese individuato, successivamente delle regioni e infine un’analisi dettagliata per le province venete. I settori di attività economica (CPAteco) riguardano: • Sezioni A+B (Prodotti dell’agricoltura e della pesca), C (Prodotti delle miniere e delle cave), D (Prodotti trasformati e manufatti), K (Prodotti delle attività informatiche, professionali e imprenditoriali), O (Prodotti di altri servizi pubblici, sociali e personali), R (merci varie). • Sottosezioni CA, CB, DA, DB, DC, DD, DE, DF, DG, DH, DI, DJ, DK, DL, DM, DN. • Gruppi a tre cifre più significativi

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Martina Retis Contatta »

Composta da 235 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1182 click dal 23/07/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.