Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L’evoluzione del marketing nell'era del web: il caso Facebook

L’esposizione della tesi segue una sequenza concettuale volta a dimostrare che il marketing, oggi, ha come prioritario obiettivo l’inserimento dell’impresa nei contesti sociali, non assumendo più il mero ruolo di “braccio operativo” della produzione per vendere di più.
Si vuole dimostrare altresì come si evolvono i comportamenti dei consumatori, e analizzare il passaggio dalla figura del cliente come mero ricettore passivo di prodotti o di interventi di marketing mix, a vero e proprio collaboratore dell’impresa.
La tesi è suddivisa in 4 capitoli, nel primo capitolo si parlerà dell’evoluzione del marketing e dell’ intervento delle tecnologie telematiche come supporto allo sviluppo di nuovi modelli di marketing, cercando di analizzare tutti quei fattori che hanno determinato il passaggio dall’iniziale marketing passivo arrivando alle nuove frontiere del societing.
Il secondo capitolo tratta del web marketing e di tutte le sue peculiarità, incominciando da una breve storia dello sviluppo del web, si avrà modo di trattare le peculiarità del marketing nell’ambiente web, descrivendo i vari modelli di e-business, le particolarità di segmentazione e posizionamento nel web.
A questo punto viene analizzata l’importanza del posizionamento sui motori di ricerca e i vari strumenti di advertising, da quelli tradizionali come il classico banner, fino a quelli derivati dalle innovazioni del web 2.0 come il widget marketing.
Il capitolo si conclude trattando della centralità della reputazione nell’ambiente web, e sul come fare marketing con i nuovi strumenti del web 2.0, blog, microblog e social network.
Nel terzo capitolo si pone l’attenzione su quanto incidono le comunità virtuali nell’evoluzione del marketing soprattutto a livello di approcci non-convenzionali, come il marketing tribale e il marketing viralee il guerrilla marketing.
Come caso pratico, nel quarto capitolo, verrà analizzato il social network Facebook, perché ha in sé le caratteristiche del web 2.0, e soprattutto è un ottimo strumento per moltiplicare le connessioni e le relazioni tra le persone e, quindi, rappresenta un canale privilegiato per sviluppare il marketing relazionale.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Il marketing, come qualsiasi altra disciplina scientifica, si evolve in relazione dell’evoluzione dell’ambiente mercato, scopo di questa tesi mostrare un percorso quanto più preciso dei cambiamenti sopravvenuti nell’era digitale. L’iter che seguiremo in questo lavoro è volto alla dimostrazione che il marketing è un approccio in continuo divenire, che si innesta anche nei processi sociali, oltreché nei mercati, e che fa proprio della dinamicità e dell’innovazione la propria forza. La trattazione cercherà di analizzare tutti quei fattori che hanno determinato il passaggio dall’iniziale marketing passivo arrivando alle nuove frontiere del societing, passando dal marketing tradizionale kotleriano al cosiddetto non-convenzionale. Si focalizzerà l’intervento del web marketing nello sviluppo del business delle imprese, le sue peculiarità, gli importanti sviluppi che hanno portato al web 2.0, con un’attenzione particolare alle comunità virtuali e a tutti i nuovi approcci non convenzionali, nelle loro peculiarità on-line. Cos’altro si vuole dimostrare? L’ambiente web cambia il modo di fare business in quanto è estremamente dinamico e flessibile ed è in grado di contenere un’amplissima gamma di contenuti e innumerevoli nicchie di mercato, tanto che Chris Anderson, il direttore di Wired, affermò che nel web “tutti possono avere un pubblico”.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Francesco Berni Contatta »

Composta da 85 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 15319 click dal 31/07/2009.

 

Consultata integralmente 32 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.