Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'amore in strada. Esperienze di vita i coppia nei ragazzi di strada del Guatemala.

La ricerca da me condotta affonda le sue radici nell’esperienza di volontariato che ho svolto in Guatemala durante l’estate del 2002. Dal primo contatto con una terra così diversa dalla mia e dal primo incontro con i ragazzi di strada ho avuto subito la sensazione di voler conoscere dall’interno, per quanto ciò sia possibile, la realtà guatemalteca e, in particolare, il fenomeno dei ragazzi di strada. Nacque così il desiderio di svolgere un’indagine conoscitiva sul campo: era per me importante ritornare in quel paese appena scoperto per approfondirne lo studio del contesto storico-culturale e soprattutto per analizzare un aspetto che mi aveva particolarmente colpito: le relazioni di coppia tra ragazzi e ragazze di strada.
Ha suscitato stupore in me la constatazione che molte delle teorie dello sviluppo fino a quel momento studiate non avevano una corrispondenza con la realtà che osservavo, se non dei lievi, rari e “disordinati” punti di contatto;questo dipendeva non da un demerito delle teorie studiate ma dalla peculiarità di un cntesto culturale così diverso dal nostro e in genere dai paesi occidentali di cui a maggior parte delle teorie psicologiche sono "figlie". Ho deciso dunque di strutturare la mia ricerca basandola soprattutto sull’analisi delle storie di vita da me raccolte.
La 1° parte del lavoro è una necessaria premessa alla ricerca vera e propria: i riferimenti teorici dei diversi approcci psicologici sull’amore e la vita di coppia ed una sintesi storico - politica ed economica della situazione attuale del Guatemala.
La 2° parte espone la metodologia della ricerca.
La 3° parte, la più copiosa, è costituita dal fulcro del mio lavoro: dieci i capitoli atti a racchiudere le diverse storie di vita, centrate sullo sviluppo, il desiderio ed il vissuto di “vita di coppia” dall'infanzia alla vita attuale. Tutte le storie sono precedute da presentazione e protocollo dell'intervistato e seguite da un commento tematico conclusivo diviso secondo i temi guida delle mie interviste. Infine l’undicesimo capitolo di questa terza parte del lavoro mostra le preziose informazioni fornitemi dai quattro “testimoni speciali” cioè adulti, di diverso ambito professionale, che lavorano tutti i giorni a stretto contatto con i ragazzi di strada; mi sembra, infatti, indispensabile un occhio esterno alla realtà della strada, ma pur sempre interno alla cultura del Guatemala.
La ricerca termina con il capitolo sulle conclusioni tratte dal confronto tra le storie di vita, per farne risaltare i punti in comune, ma allo stesso tempo analizzarne le differenze valorizzando l'unicità di ogni storia. In questa ultima parte tengo in considerazione anche le riflessioni derivanti dalla mia partecipazione a due sedute terapeutiche di gruppo condotte dalla psicologa del movimento, dalle chiacchierate informali con molti ragazzi e ragazze di strada, dai numerosi e spontanei racconti che condividevano con me, nonché dall’osservazione costante dei soggetti della mia ricerca e degli altri ragazzi o ragazze che incontravo nel mio lavoro in strada.

Al termine dei tre mesi trascorsi a città del Guatemala potevo, senza ombra di dubbio, affermare che la fonte di arricchimento personale maggiore me l'avevano data i ragazzi e le ragazze di strada con la loro amicizia e con il loro modo di reagire, davanti alle avversità della vita, con dignità, spirito di lotta e senza mai smettere di sorridere.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 CAPITOLO PRIMO L'esperienza amorosa e la vita di coppia. “I poeti sono gli unici esseri umani che abbiano trovato nella parola una modalità espressiva in grado di cogliere l'essenza dell'amore...il vantaggio che ha il linguaggio poetico su quello psicologico è il suo attingere immediato alle immagini dell'anima.” A.Carotenuto. 1. 1 L'amore: un'esperienza emotiva universale che le parole impoveriscono. Nelle più diffuse teorie di psicologia generale, ed in alcune teorie di psicologia dello sviluppo, i sentimenti non vengono studiati a sé ma vengono considerati come facenti parte della più ampia famiglia delle emozioni; molti studi approfondiscono i processi emotivi senza però affrontare il tema del sentimento e del suo vissuto nell‟essere umano. Lutte (1987), ci fa notare come la psicologia positivista-sperimentalista, con l‟obiettivo di essere quanto più oggettiva possibile, ha sempre più spostato l‟attenzione verso fenomeni quali la percezione, l‟apprendimento, la memoria ed altri che sono parimenti quantificabili. La corrente quantitativa ed oggettivizzante, benché utile in alcuni settori della ricerca psicologica, si rivela carente nel trattare alcune dimensioni essenziali dell‟esperienza umana quali l‟individualità, la storicità, l‟interiorità. Il sentimento è visto da alcuni di questa corrente come uno degli anelli di una catena di eventi che produce un‟emozione (Plutchik, 19831); o ancora altri affermano che i sentimenti sarebbero “Modificazioni della tonalità emotiva alquanto durevoli, abbastanza stabili nel tempo, ma di intensità relativamente moderata” (Anna Maria Giannini, 20022). Non ritengo personalmente di poter accettare una definizione in cui il sentimento è ritenuto un qualcosa d‟intensità moderata, o solo un anello di una catena di 1 Cit. in “Psicologia dello sviluppo”, Camaioni, Di Blasio, pag.187. 2 In “Fondamenti di psicologia generale”, Del Miglio, pag.266.

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Laura Maria Giarrusso Contatta »

Composta da 461 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 514 click dal 20/05/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.