Skip to content

Sistemi elettorali in prospettiva comparata

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Sferrella
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi Gabriele D'Annunzio di Chieti e Pescara
  Facoltà: Scienze Sociali
  Corso: Sociologia
  Relatore: Antonello Canzano
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 144

Le libere elezioni democratiche rappresentano la condicio sine qua non di un sistema politico competitivo e sono regolate da un complesso di norme elaborate per garantire la libera espressione di un diritto costituzionalmente garantito: il voto. Le elezioni sono la «cerniera della democrazia»: l’unica prassi in grado di selezionare il personale di governo e arrivare a decisioni condivise dalla maggioranza. Trattare la questione elezioni significa occuparsi di voti, di elettori, di candidati e regole del gioco.
Il sistema elettorale – che garantisce la traduzione dei voti in seggi – è la regola fondante delle elezioni ed è, al contempo, lo strumento dell’ingegneria politica che più di tutti può produrre conseguenze sul sistema partitico, sulla composizione delle assemblee rappresentative e finanche sulla dinamica dei conflitti sociali tra i gruppi in competizione. Basti pensare che storicamente l’introduzione della proporzionale – consentendo l’ingresso delle forze socialiste in parlamento – ha incanalato queste stesse forze all’interno della dialettica democratica, evitando di fatto il pericolo di una concentrazione rivoluzionaria. Grande importanza ha avuto, da questo punto di vista, l’allargamento del suffragio che ha consentito a grandi masse di cittadini, prima escluse, di partecipare alla scelta dei propri rappresentanti. Esiste un filo diretto che lega la questione del suffragio universale alla pratica della riforma elettorale, poiché proprio da qui nasce la domanda fondamentale: come dare rappresentanza ai diversi strati – alle diverse anime – della popolazione? Attraverso un sistema elettorale che sappia coniugare due esigenze fondamentali: governabilità e rappresentanza.
Pertanto questo studio si propone di indagare, mediante l’utilizzo del metodo comparato, le diverse tipologie di sistemi elettorali esistenti e valutare gli effetti derivanti dall’applicazione di una formula a una data realtà politica. Particolare attenzione è riservata all’evoluzione del contesto politico italiano e alla disamina delle diverse riforme elettorali dal 1919 a oggi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
  Introduzione Questo studio si propone di affrontare, attraverso l’utilizzo del metodo comparato, il tema dei sistemi elettorali e dell’applicazione degli stessi all’interno di sistemi politici differenziati. Nei regimi democratici la competizione elettorale per la conquista dei seggi si svolge all’interno di regole determinate: il sistema elettorale rappresenta la regola fondante. La distinzione principale è tra sistemi elettorali proporzionali e sistemi elettorali maggioritari. In realtà le varianti sono molteplici e significative, visto che ognuna di esse produce ripercussioni diverse, ma sempre rilevanti, sulla rappresentanza, sul sistema partitico e sulla governabilità. Così come le caratteristiche del sistema partitico (strutturato o non strutturato) determinano differenze nel dispiegamento degli effetti di un sistema elettorale. La teoria di fondo che si cercherà di dimostrare è proprio questa: nessun dubbio sulla decisività del sistema elettorale e sul suo ruolo di variabile cruciale del sistema politico, ma grande attenzione al rapporto di interdipendenza che intercorre tra formula elettorale, sistema partitico e altre variabili che ne condizionano l’operato sia in entrata che in uscita. Lo studio si compone di quattro capitoli. Il primo riguarderà l’analisi dei sistemi elettorali puri: maggioritari e proporzionali. Punto di partenza sarà la classificazione di alcune variabili fondamentali, la cui comprensione rappresenta uno spunto ineludibile per lo studio delle elezioni in generale e dei sistemi elettorali in particolare. Nello specifico si esamineranno le seguenti variabili: il ruolo della circoscrizione, il voto, la comunicazione politica nelle campagne elettorali e la partecipazione. Successivamente verrà sottolineato il ruolo chiave dei partiti all’interno dei regimi democratici; un ruolo che si concretizza nella selezione dei candidati che si contenderanno la competizione elettorale. Subito dopo lo studio entrerà nel vivo con l’analisi dei sistemi elettorali puri maggioritari e proporzionali. Per quanto riguarda la prima tipologia si distinguerà tra sistemi elettorali plurality (in cui a conquistare il seggio è il candidato più votato) e majority (in cui per essere eletti è necessario conquistare la maggioranza assoluta dei suffragi). I due casi concreti di riferimento saranno il sistema uninominale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

circoscrizione elettorale e gerrymandering
circoscrizione estero nella legge 270
classificazione sartori
democrazia
doppio turno francese
elezioni
leggi elettorali prima repubblica
luigi sturzo
maggioritario
marketing elettorale
mattarellum
mercato elettorale
metodo d'hondt
partiti politici
potenziale di proporzionalità
proporzionale
riforme elettorali italiane
sistema elettorale australiano
sistema elettorale irlandese
sistema elettorale regionale italiano
sistema elettorale tedesco
sistemi elettorali
sistemi elettorali misti
transizione politica italiana

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi