Skip to content

Lo sviluppo dei mercati petroliferi nel decennio scorso e prospettive future sui prezzi

Informazioni tesi

  Autore: Ali Mansour
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Trieste
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze dell'economia
  Relatore: Tullio Gregori
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 138

La storia del petrolio, la crescita e le difficoltà riguardant i mercati petroliferi, le crisi petrolifere connesse alle tensioni geopolitiche mondiali, prospettive future sui prezzi del petrolio.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 PREFAZIONE La mia Patria è la terra dei Fenici. Un piccolo lembo di terra non più grande della Regione Friuli Venezia Giulia e del Veneto messi insieme, la Svizzera d’Oriente, come veniva descritta negli anni settanta, ricca di storia, d’arte e di poesia; una delle meraviglie del mondo che non ho mai goduto perché sono nato a pochi mesi dallo scoppio della guerra civile nel 1976. Pochi anni dopo il mio Paese non brillava più di quella luce intensa e penetrante con cui veniva ritratto nelle cartoline, ma si era trasformato in un mucchio di macerie, spento nel cuore e nell’anima e mai come allora pensai di essere nato nel posto giusto ma nel momento sbagliato. La guerra ti cambia la vita. Mentre sei ancora un bambino sei costretto a pensare e a comportarti come un adulto, vieni responsabilizzato a tal punto che dimentichi chi sei veramente, vieni nutrito dalle ideologie di un Paese che lotta per non essere sopraffatto, vieni sconvolto dalla povertà, dalla morte, dall’odio e dalla rabbia e alla fine ti rimane solo un retrogusto amaro di un’infanzia che ha quasi dell’assurdo. La guerra mi ha cambiato la vita. Era il 1982. Avevo sei anni. Era un giorno d’estate e gli israeliani avevano invaso il Libano. Gli aerei bombardavano Beirut, la mia città, senza tregua. L’arsura estiva e la polvere che s’ innalzava per le strade toglieva quasi il respiro. Mi trovavo a casa mia con la mia famiglia e in compagnia di alcuni amici stavamo giocando a carte per esorcizzare la paura che attanagliava le nostre menti. Poco dopo i bombardamenti si intensificarono e fummo costretti ad abbandonare i nostri giochi per trovare riparo nei rifugi. Prima di andarmene salutai i miei amici con un lungo sguardo. Il rombo dirompente degli aerei spezzava il silenzio imposto tra noi e mentre scappavamo via ci urlammo una frase che ancora oggi risuona nella mia mente come una promessa: “rimarremo per sempre amici”. Continuavo a voltarmi indietro mentre mio padre mi tirava per un braccio per portarmi il prima possibile in salvo perché sapeva che da li a poco ci sarebbe stato un bombardamento a tappeto sulla città per soggiogarla. Quando Beirut cadde nelle mani degli israeliani, io e la mia famiglia ci eravamo trasferiti a casa dei miei nonni nel Sud del Libano, sempre sotto il controllo israeliano. Quando le cose si calmarono un po’ tornammo a vivere a Beirut. Da quel giorno mi accorsi che il mondo era cambiato. Il mio mondo era cambiato. Mentre tutti erano indaffarati a contare i danni subiti da quel violento attacco, il mio piccolo sguardo era rivolto a quella solita piazzetta in cui io e i miei amici giocavamo a calcio o a nascondino. I palazzi che la circondavano erano crollati, le macerie erano ovunque e Kamal, il mio migliore amico, non c’era più. Quella piazza era vuota, vuota più che mai. Da quell’angolo angustioso assaporavo la mia nuova realtà che non era fatta più di giochi ma di una forte attrazione nei confronti del mondo e di ciò che ruota intorno ad esso. Avevo meno di otto anni quando iniziai a interessarmi di politica.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

crisi petrolifera
gasoline prices
mercato petrolifero
petrolio
prezzi petrolio
quotazioni petrolio

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi