Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'etica nell'organizzazione d'imprese moderne. Il caso Bosch.

La tesi parte dal presupposto che operare in un ottica socialmente responsabile significa non solo mirare al raggiungimento di un risultato economico, ma gestire un determinato business in modo da controllare e, possibilmente, migliorare gli effetti sociali e ambientali dell’attività di impresa.
Per raggiungere tale obiettivo è necessario che le imprese investano volontariamente nella correttezza delle relazioni con gli interlocutori interni ed esterni all’azienda, nel capitale umano, nel progresso sociale e nel rispetto per l’ambiente sviluppando strumenti ed adottando programmi che lancino un segnale forte verso la costruzione di rapporti di fiducia e correttezza con il proprio pubblico di riferimento.
L’adozione di comportamenti socialmente responsabili da parte delle aziende procura numerosi benefici. E’ evidente che nell’ambito dell’impresa le prassi socialmente responsabili si riflettono, in primo luogo, sui dipendenti e, in generale, sulle risorse umane.
Infatti, indipendentemente dalla dimensione dell’impresa, l’adozione di un percorso di responsabilità sociale dovrà innanzitutto coinvolgere i dipendenti, sia in qualità di stakeholder interni che in qualità di elementi di relazione con gli stakeholder esterni.
Le imprese recano il loro contributo alla comunità fornendo posti di lavoro, salari, prestazioni di alta qualità ed entrate fiscali; inversamente, esse dipendono dalla salute, stabilità e prosperità delle comunità che le accolgono. Solo l’azienda che si fa interprete delle nuove tendenze sociali, che è capace di integrarle e tradurle nel suo contesto specifico, adeguando attività e prodotti alle “nuove” istanze, si garantirà i presupposti per uno sviluppo duraturo.
Dalla ricerca condotta è emerso che la responsabilità sociale d’impresa non deve essere considerata come un costo, ma come un elemento che, se integrato nella governance aziendale, condiziona positivamente la performance dell'impresa e la sua competitività, migliorandone le prospettive di sviluppo.
Passando, infine, all’esame del caso aziendale, la tesi procede dapprima con una breve presentazione del gruppo Bosch in Italia, per poi analizzare in che modo si manifesta l’impegno della multinazionale nel sociale. L’azienda, infatti, è molto attenta al sociale, anzi, nel panorama delle multinazionali, l’impegno sociale la caratterizza molto non solo nell’attenzione rivolta verso i dipendenti e alla qualità della loro vita, ma anche nell’attività svolta dalla Fondazione Robert Bosch.

Mostra/Nascondi contenuto.
_____________________________Introduzione_____________________________ ________L’etica nell’organizzazione d’imprese moderne. Il caso Bosch.________ 5 INTRODUZIONE Nella primavera del 2004, mi sono soffermata in merito ad un interessante articolo del giornalista Alessandro LONGO: “SE L’ITALIA FA BUONI AFFARI CON L’AMBIENTE”, apparso su “IL VENERDI’”, inserto settimanale del quotidiano “LA REPUBBLICA”. Ho letto: “La buona notizia è che le aziende italiane, nel 2003, sono diventate più sostenibili, più etiche, più rispettose dell’ambiente. La cattiva è che, comunque, non ce la fanno ancora ad allinearsi alle medie europee. Il progresso, comunque, c’è stato e si vede, o meglio, si misura : con i numeri della pagella assegnata da una fonte autorevole, il Dow Jones Sustainability Index ( Djsi ): primo indice globale di sostenibilità, introdotto nei mercati finanziari nel ’99” 1 . Partiamo dall’ambiente: Nel 2003 le imprese italiane hanno ridotto il consumo di energia e di acqua, le emissioni di gas nell’atmosfera, la produzione di rifiuti. Hanno realizzato, così, una “performance ambientale” di tutto interesse. 1 Longo A. “SE L’ITALIA FA BUONI AFFARI CON L’AMBIENTE“ - “ IL VENERDI’”: inserto settimanale del quotidiano “ LA REPUBBLICA”.

Diploma di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Angela Balice Contatta »

Composta da 156 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3471 click dal 23/09/2009.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.