Skip to content

La sordità: cause ed interventi educativi. Dalla teoria ad un’ipotesi progettuale.

Informazioni tesi

  Autore: Adriana Di Costanzo
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi Suor Orsola Benincasa - Napoli
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Scienze della Formazione Primaria
  Relatore: Elisa Frauenfelder
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 63

La scelta dell’argomento per la trattazione della tesi è frutto di alcune considerazioni teoriche, maturate criticamente nel corso degli studi, e di esigenze che si sono presentate nello svolgimento dell’attività di tirocinante. La capacità comunicativa corrisponde alla capacità dell’uomo di svolgere determinate funzioni all’interno della società. La comunicazione, tra due o più persone, avviene tramite l’attivazione e l’interazione di molteplici canali comunicativi: uditivo-verbale-fonatorio, visivo-grafico-plastico,tonico-mimico-gestuale L'uomo non potrebbe vivere se non possedesse numerosi sistemi di decodificazione e di interpretazione della realtà. Egli, infatti, può comunicare con l'esterno utilizzando sia il linguaggio verbale sia quello del corpo. Studiosi come Roman Jakobson, Vygotsky hanno posto particolare attenzione allo studio del linguaggio anche in relazione alle informazioni che l’ambiente trasmette all’individuo. Anche un soggetto affetto da handicap, entra in relazione con il mondo esterno comunicando i propri stati d'animo alle persone che gli vivono accanto. Nei bambini con handicap motorio o sensoriale, il ritmo dello sviluppo generale è più lento rispetto agli altri bambini, di conseguenza anche l’apprendimento del linguaggio avverrà più tardi. La comunicazione in situazioni gravi richiede spesso la presenza di un mediatore. Il ruolo di mediatore può essere assolto da una persona o da uno strumento "ausilio", in grado di trasporre la comunicazione da un codice utente, a un codice socialmente condiviso. Gli ausili,facilitano la mobilità e la comunicazione, che sono prerequisiti all'autonomia, all'integrazione ed alla costruzione della propria identità.-La tecnologia,attraverso protesi sempre più raffinate rende accessibile e usufruibile le strutture dei vari servizi. Le ipoacusie si possono distinguere in lievi, medie, gravi e profonde. Accertare il più precocemente possibile la causa della lesione uditiva è estremamente importante. Dopo la diagnosi devono essere presi altri provvedimenti, altrettanto importanti come: la protesizzazione, l’educazione e la rieducazione, il mantenimento del bambino nell’ambito del normoudenti. Gli interventi rieducativi sono volti a dare al sordo la possibilità di realizzare il suo sviluppo psichico in modo normale e di potersi cosi inserire nella società, al pari del normoudente, seguendo, al fine del recupero varie fasi come: La diagnosi precoce, l’applicazione della protesi, inizio tempestivo della rieducazione,la collaborazione con la famiglia, l’inserimento in un ambiente scolastico normale.-E’ importante, per un buon recupero,quindi che l’intervento sia tempestivo La scuola,nella quale ho svolto il tirocinio, ha costituito nel suo interno un gruppo di lavoro per l’integrazione degli allievi handicappati, dove si perseguono i seguenti obiettivi generali:-
-sviluppo corporeo: capacità di conoscere e usare il proprio corpo
- sviluppo percettivo: capacità di conoscere percettivamente i colori e di denominarli; capacità di riconoscere le forme.
- organizzazione logico-temporale: capacità di cogliere e di verbalizzare la successione logico-temporale degli avvenimenti.
-educazione logico-matematica: capacità di cogliere e di verbalizzare relazioni logiche tra oggetti, immagini e simboli, capacità di intuire il concetto di quantità.
- educazione spaziale: capacità di percepire le posizioni nello spazio, di denominarle e di rappresentarle
- educazione linguistica: capacità di esprimersi in modo comprensibile e coerente educazione artistico
- espressiva: capacità di esprimersi con linguaggi non verbali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 Premessa L’argomento scelto per la trattazione del presente lavoro è frutto di alcune considerazioni personali, maturate criticamente nel corso degli studi, che mi hanno permesso di accostarmi al “mondo della diversità” con la giusta consapevolezza professionale e personale. ------------------------------------------------------------------ Nella sua articolazione complessiva, il lavoro si propone di focalizzare l’attenzione sulle problematiche che si evidenziano nei soggetti che presentano una minorazione a carico del sistema uditivo. In particolar modo, nel corso dello stesso si cercherà di esaminare quale approccio risulti più funzionale per ridurre tali problematiche quando il soggetto a cui facciamo riferimento è un alunno inserito nella scuola primaria. ------ La precisazione dovuta è che tutto il lavoro nasce sia dalle conoscenze teoriche che hanno arricchito il mio bagaglio professionale, sia dalle esperienze dirette che mi hanno messo a stretto contatto con l’universo degli alunni diversamente abili, durante le attività di tirocinio diretto. Alla luce di tale precisazione, fermo restando che l’handicap si pone più come una costruzione sociale che come una condizione originaria, dopo gli opportuni inquadramenti teorici e clinici, è nostro intento proporre un preciso itinerario di lettura che - partendo proprio dalle esigenze che si sono presentate nello svolgimento dell’attività di tirocinante - riflette la strutturazione di una specifica ipotesi progettuale stilata per un alunno, diversamente abile, affetto da ipoacusia neurosensoriale bilaterale con dislalie audiogene. In pratica, ho avuto modo di incontrare questo alunno a scuola e, di fronte al suo caso, ho avvertito l’esigenza di approfondire, anche sul piano teorico, le problematiche che ho avuto modo di osservare all’interno del setting scolastico.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

apprendimento e sordità
barriere
cause della sordità infantile
comunicazione e linguaggio
disabilità
diversita
evoluzione linguaggio
insegnamento
integrazione
ipoacusia
la comunicazione
la metodologia bimodale
la postura
la sordità
la sordità:causa
le dislalie
l’insegnante
mimica facciale
piaget
progetto educativo
roman jakobson
scuola
terapia protesica
vygotsky

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi