Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Controllo, supervisione e ottimizzazione di forni a tunnel continuo per il trattamento di solubilizzazione ed invecchiamento di getti in leghe leggere

Negli ultimi anni si è verificato un crescente interesse da parte delle industrie per ottimizzare la produzione e per ridurre i costi di esercizio. Tuttavia non è così semplice apportare migliorie al ciclo produttivo, in quanto molte volte le ottimizzazioni sono intese più come riduzioni dei posti di lavoro piuttosto che migliore possibilità di conquista e mantenimento del mercato; invece sarebbe sintomatico per le potenzialità e la qualità di una impresa, come la Brembo che ad un aumento di produttività si potesse aggiungere anche un abbattimento dei costi.

In questa ottica la società Brembo S.p.A. ha richiesto di verificare la possibilità di migliorare la produzione dei particolari di alluminio utilizzati quali parti del sistema “freno” e di monitorare anche i risultati ottenuti. Partendo da questi presupposti abbiamo svolto una verifica di come viene eseguito il trattamento termico (tempra in acqua e successivo invecchiamento artificiale), i consumi di energia (metano ed energia elettrica) e i tempi di movimentazione dei pezzi.

Mostra/Nascondi contenuto.
I Introduzione Negli ultimi anni si è verificato un crescente interesse da parte delle indu- strie per ottimizzare la produzione e per ridurre i costi di esercizio. Tuttavia non è così semplice apportare migliorie al ciclo produttivo, in quanto molte volte le ottimizzazioni sono intese più come riduzioni dei posti di lavoro piuttosto che migliore possibilità di conquista e mantenimento del mercato; invece sarebbe sintomatico per le potenzialità e la qualità di una impresa, come la Brembo che ad un aumento di produttività si potesse aggiungere anche un abbattimento dei costi. In questa ottica la società Brembo S.p.A. ha richiesto di verificare la pos- sibilità di migliorare la produzione dei particolari di alluminio utilizzati quali parti del sistema “freno” e di monitorare anche i risultati ottenuti. Partendo da questi presupposti abbiamo svolto una verifica di come viene eseguito il tratta- mento termico (tempra in acqua e successivo invecchiamento artificiale), i con- sumi di energia (metano ed energia elettrica) e i tempi di movimentazione dei pezzi. In collaborazione con il personale della società Brembo, abbiamo potuto accertare che vi era una possibilità di migliorare il mix dei prodotti trattati con lo scopo di una maggiore saturazione dell’impianto.

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Mattia Pilosio Contatta »

Composta da 115 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 338 click dal 16/09/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.