Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Considerazioni anatomo-cliniche sulle articolazioni della mandibola

Anatomia e fisiologia dell’articolazione temporo-mandibolare con le sue implicazioni sull'occlusione dentale.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione La mandibola, osso impari fornito di due articolazioni speculari, è la parte più mobile dell’apparato masticatorio (la mascella superiore, parte integrante della base cranica, può eseguire solo i movimenti connessi al cranio stesso). Le articolazioni che consentono tali movimenti, dette temporo-mandibolari, per le loro caratteristiche di morfologia e funzione si differenziano da qualunque altra articolazione del corpo umano. La disamina degli aspetti anatomo-funzionali delle articolazioni della mandibola costituisce una premessa essenziale alla comprensione della patogenesi e delle manifestazioni cliniche delle più frequenti affezioni dell’apparato stomatognatico. Pertanto, nella presente discussione, tali aspetti verranno esaminati e valutati alla luce delle conoscenze classiche e delle più recenti acquisizioni.

Tesi di Laurea

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Andrea Gizdulich Contatta »

Composta da 96 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1255 click dal 16/09/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.