Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Garante del contribuente

L'elaborato tratta in 3 capitoli del Garante del contribuente, un organo introdotto dallo Statuto dei diritti del contribuente. E' una figura "ibrida" e di difficile inquadramento ma che potrebbe essere effettivamente molto utile ed efficace se dotata di poteri coercitivi e incisivi.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Capitolo I Lo Statuto dei diritti del contribuente 1. L’Introduzione dello Statuto nell’ordinamento italiano. Il primo agosto del 2000 è entrata in vigore la legge 27 luglio 2000, n. 212 1 , contenente lo “Statuto dei diritti del contribuente”. Lo Statuto completa la riforma della Pubblica Amministrazione iniziata nei primi anni novanta con alcune importanti leggi, come la legge 7 agosto 1990, n. 241 sul procedimento amministrativo e proseguita con le norme di semplificazione del diritto amministrativo (le cosiddette leggi Bassanini). Con lo Statuto anche il nostro Paese adotta una Carta dei diritti in materia tributaria, allineandosi a quanto avviene in tutte le altre nazioni dell’area Ocse 2 , dove simili strumenti sono in vigore da tempo. La carta italiana si differenzia da quelle straniere poiché disciplina tout court il diritto tributario non solo elencando i 1 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 31 luglio 2000, n. 177 2 Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

Laurea liv.I

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Roberto Giorgione Contatta »

Composta da 104 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1007 click dal 17/09/2009.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.