Skip to content

La comunicazione via SMS: un ritorno alla scrittura nell'era dell'oralità

Informazioni tesi

  Autore: Sara Dapor
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Udine
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Relazioni pubbliche e pubblicità
  Relatore: Vincenzo Orioles
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 113

L’avvento della telefonia mobile ha profondamente modificato il nostro modo di interagire e comunicare: a quanti di noi è capitato di ascoltare involontariamente una telefonata altrui, di provare una sensazione di fastidio per l’uso talvolta indiscriminato del telefono cellulare o di imbattersi in qualcuno che sorride ad un display illuminato? Queste situazioni rientrano oggigiorno nella normalità.
Lo scopo di questa tesi è stato quindi quello di analizzare la crescita di questo fenomeno da diversi punti di vista, partendo da un excursus storico che indaga l’evoluzione della comunicazione nel corso dei secoli, fino ad arrivare alla situazione attuale.
Particolare attenzione è stata posta su una modalità comunicativa che ha letteralmente conquistato le generazioni più giovani: l’invio dei messaggi, talmente diffuso da permetterci di parlare di un ritorno alla scrittura in un ambiente mediale dove prevale nettamente l’oralità. Allo stesso tempo un’analisi approfondita di un corpus di SMS mi ha permesso di individuare le caratteristiche di un linguaggio particolare, con delle caratteristiche proprie, talvolta difficilmente comprensibile per chi non ne fa uso: nei messaggi si trovano espressioni che imitano il parlato faccia a faccia, parole straniere, abbreviazioni, acronimi, simboli matematici, chiocciole, emoticons ed espressioni dialettali. La forma non conta, l’importante è che il destinatario ne afferri il contenuto.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
7 Introduzione L’idea di occuparmi della telefonia mobile è nata quasi per caso e in seguito a delle osservazioni personali. Da qualche anno il telefono cellulare è entrato nella mia vita: mi ha accompagnata nella mia prima, vera esperienza lontana da casa e sin dall’inizio ho assaporato la felicità nel ricevere qualche telefonata e soprattutto qualche messaggio da chi mi pensava. Molte volte ho atteso l’arrivo di un SMS, ho guardato e riguardato quella piccola busta, fantasticando sul mittente, su cosa poteva contenere e una volta aperta… a volte ho riso, altre volte mi sono fermata a riflettere e rileggere quelle parole, altre volte mi sono arrabbiata, talvolta non ho saputo trattenere la gioia… I primi tempi lo utilizzavo poco e lo tenevo spesso spento, oggi invece, come molti altri miei coetanei lo utilizzo abitualmente per telefonare e inviare messaggi e lo porto sempre con me, arrivando talvolta ad odiarlo. Più di una volta, tra amici, ci siamo fermati a pensare alle nostre vite prima dell’acquisto del telefonino, quando gli unici recapiti erano l’indirizzo e il numero di telefono di casa. Le altre motivazioni che mi hanno spinta ad approfondire l’argomento derivano invece dalla realtà che ci circonda: sempre più spesso si sente parlare del telefonino e l’argomento è affrontato in ambiti e secondo ottiche diverse, passando dalla medicina alla sociologia e interessando anche l’ambito linguistico. Talvolta il telefonino è oggetto di critiche, altre volte se ne esaltano i vantaggi: rimane il fatto che ormai questo strumento è diventato una costante nelle nostre vite e a tutti sarà sicuramente capitato di imbattersi in una persona che lo stava utilizzando per la strada, o di ascoltare involontariamente una telefonata, di provare una sensazione di fastidio per l’uso indiscriminato o di vedere qualcuno che sorrideva ad un display illuminato. Queste piccole riflessioni hanno suscitato in me un pizzico di curiosità che ho pensato di soddisfare tuffandomi a capofitto in quella che è diventata la mia tesi di laurea. L’argomento è stato approfondito da più punti di vista e per meglio capire l’influenza dei mezzi di comunicazione sul nostro modo di agire, pensare, organizzarci, stare insieme è stato necessario un salto nel tempo e il ripercorrere delle tappe fondamentali della nostra storia.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi