Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Emirati Arabi Uniti e nuove economie

Emirati , nuove economie, sviluppo sostenibile Masdar

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Il motivo per il quale ho scelto come trattazione della mia tesi le politiche d’investimento degli Emirati Arabi Uniti 1 negli ultimi anni, è la progressiva ricerca da parte di questi ultimi, di trovare un equilibrio economico-ambientale, capace in primo luogo di allentare la dipendenza dalla risorsa energetica che ha da sempre caratterizzato i paesi del Golfo Persico e ne ha permesso l’ascesa economica a livello internazionale: il petrolio; in secondo luogo di ispirare nuovi progetti urbani ed industriali futuristici improntati sull’utilizzo di energie alternative e portare avanti il concetto di sviluppo sostenibile. La connessione finanziaria che lega l’ economia di questo paese al petrolio, ha spinto la nazione araba a cercare nuove risorse su cui far leva, allentando nel tempo tale legame. Introdurrò le tematiche affrontate in questa tesi iniziando a delineare le fasi storiche fondatrici di quel percorso che ha reso gli E.A.U. uno dei paesi arabi più influenti economicamente al mondo, il tutto accompagnato da una panoramica geopolitica. Il nucleo fondamentale dello scritto si focalizza sul concetto di sviluppo sostenibile, concepito sia come traguardo istituzionale internazionale, sia come veicolo di crescita. Verranno elencati ed illustrati i vari progetti statali e privati portati avanti dagli Emirati Arabi Uniti negli ultimi anni, portando attenzione principale alla 1 E.A.U. Acronimo di Emirati Arabi Uniti (1971) 2

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Giommaria Chessa Contatta »

Composta da 35 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2351 click dal 23/09/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.