Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Espressioni idiomatiche riferite a parti del corpo. Un confronto fra italiano, tedesco e russo.

Gli obiettivi di questo lavoro sono innanzitutto quelli di individuare i diversi tipi di espressioni idiomatiche italiane, tedesche e russe contenenti i lessemi somatici, quindi di analizzare la loro struttura semantica e formale ed infine trovare le espressioni equivalenti nelle tre lingue.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Ogni lingua è ricca di espressioni idiomatiche, che non trovano sempre corrispondenze in altre lingue, il cui significato è diverso da quello formato dalle singole parole. Per esempio, vivere con la testa fra le nuvole non riflette al significato di vivere, il significato di testa e il significato di nuvole, ma ha un suo significato autonomo, che significa perdere il contatto con la realtà. Questi modi di dire sono le espressioni vive delle tradizioni, dei costumi, della saggezza, della storia e della cultura. Moltissime tra queste comprendono parti del corpo. L’oggetto della mia ricerca sono le espressioni idiomatiche riferite alle parti del corpo in italiano, in tedesco e in russo. Mi sono limitata alle parole somatiche mano/braccio, occhio, capo/testa, gamba/piede che considero più usate. Nel mio studio non ho incluso i proverbi, ma sono presenti comunque alcune espressioni idiomatiche di origine proverbiale: ad esempio una mano lava l’altra dal proverbio antico una mano lava l’altra e tutte e due lavano il viso. Gli obiettivi di questo lavoro sono innanzitutto quelli di individuare i diversi tipi di espressioni idiomatiche italiane, tedesche e russe contenenti i lessemi somatici, quindi di analizzare la loro struttura semantica e formale ed infine trovare le espressioni equivalenti nelle tre lingue. Le lingue prese in esame nel presente lavoro (italiano, tedesco e russo) appartengono a tre diversi ceppi linguistici: l’italiano appartiene al ceppo delle lingue romanze, il tedesco a quello germanico e il russo a quello slavo. La comparazione di tre lingue così diverse tra loro rende l’analisi ancora più interessante. Il presente lavoro è strutturato in due parti principali. La prima parte teorica è dedicata ai concetti fondamentali della fraseologia. Sulla base dei testi linguistici ho cercato di analizzare la natura delle espressioni idiomatiche, le loro caratteristiche e la loro classificazione. La seconda parte pratica è costituita da due capitoli, dei quali il primo è dedicato all’indagine dell’aspetto connotativo e simbolico delle parole somatiche; il secondo capitolo, invece, è costituito dall’analisi comparativa delle espressioni idiomatiche nelle tre lingue. Quest’ultimo capitolo è suddiviso in alcuni paragrafi, in cui vengono affrontati, di volta in volta, diversi gradi di equivalenza. All’analisi comparativa segue un breve capitolo conclusivo.

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Nadia Daits Contatta »

Composta da 36 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6749 click dal 08/10/2009.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.