Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il LBO: analisi dei fattori critici di successo

La tecnica del LBO rappresenta uno strumento molto efficace per la realizzazione di efficienti operazioni di acquisizione. Tale tecnica limita l’impegno finanziario dei soggetti interessati a rilevare un’impresa e avvalendosi della teoria finanziaria dello sfruttamento dell’effetto leva, attraverso il ricorso ad un alto livello d’indebitamento, permette di amplificare il rendimento degli investitori di capitale di rischio dell’impresa.
Si tratta di un fenomeno alquanto complesso e, come tale, può essere analizzato e studiato da diverse prospettive di indagine. Pur ritenendo necessaria un’analisi degli aspetti giuridici e fiscali connessi all’operazione, peraltro trattati solo in relazione al contesto normativo italiano, questo lavoro è incentrato sugli aspetti economico imprenditoriali e su quelli finanziari che caratterizzano le operazioni di LBO.
A livello di economia aziendale e management, i LBO rivestono un indubbio interesse dal punto di vista imprenditoriale viste le possibilità che tali operazioni possono offrire alle imprese oggetto d’acquisizione. Ogni operazione è caratterizzata da differenti finalità che variano a seconda della natura del soggetto che effettua l’operazione e dai suoi obiettivi. Significativa ad esempio è la facoltà che le leveraged acquisitions consentono ai manager di mutare il proprio status nell’ambito dell’azienda, riunificando con successo la proprietà e la gestione operativa della stessa (in questo caso l’operazione assumerà le forme del Management Buy-out).
A livello finanziario, i leveraged buy-out sono stati oggetto fin dalla loro comparsa, risalente ai primi anni Sessanta negli Stati Uniti, di ampie discussioni in merito al problema della relazione tra struttura finanziaria e performance economico-finanziaria d’impresa. Se, infatti, da un lato, l’elevato indebitamento che caratterizza tali operazioni consente un elevato sfruttamento dell’effetto di leva finanziaria dall’altro lato, tuttavia, tali operazioni aumentano il rischio finanziario dell’impresa stessa, sottoponendo il management a pressioni difficilmente sostenibili in conseguenza di mutate condizioni microeconomiche e macroeconomiche che si potrebbero verificare nel corso degli anni necessari (come da relativo business plan comprensivo di piano industriale e piano finanziario) a completare l’operazione con il rimborso integrale del debito e il pagamento degli oneri finanziari a servizio del debito.

La validità dei LBO sarà assicurata quando ad una creazione di valore finanziario corrisponda un’effettiva creazione di valore reale. Perché ciò si verifichi sarà necessaria un’attenta analisi e gestione dei fattori di critici di successo dell’operazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE La tecnica del LBO rappresenta uno strumento molto efficace per la realizzazione di efficienti operazioni di acquisizione. Tale tecnica limita l’impegno finanziario dei soggetti interessati a rilevare un’impresa e avvalendosi della teoria finanziaria dello sfruttamento dell’effetto leva, attraverso il ricorso ad un alto livello d’indebitamento, permette di amplificare il rendimento degli investitori di capitale di rischio dell’impresa. Si tratta di un fenomeno alquanto complesso e, come tale, può essere analizzato e studiato da diverse prospettive di indagine. Pur ritenendo necessaria un’analisi degli aspetti giuridici e fiscali connessi all’operazione, peraltro trattati solo in relazione al contesto normativo italiano, questo lavoro è incentrato sugli aspetti economico imprenditoriali e su quelli finanziari che caratterizzano le operazioni di LBO. A livello di economia aziendale e management, i LBO rivestono un indubbio interesse dal punto di vista imprenditoriale viste le possibilità che tali operazioni possono offrire alle imprese oggetto d’acquisizione. Ogni operazione è caratterizzata da differenti finalità che variano a seconda della natura del soggetto che effettua l’operazione e dai suoi obiettivi. Significativa ad esempio è la facoltà che le leveraged acquisitions consentono ai manager di mutare il proprio status nell’ambito dell’azienda, riunificando con successo la proprietà e la gestione operativa della stessa (in questo caso l’operazione assumerà le forme del Management Buy-out). A livello finanziario, i leveraged buy-out sono stati oggetto fin dalla loro comparsa, risalente ai primi anni Sessanta negli Stati Uniti, di ampie discussioni in merito al problema della relazione tra struttura finanziaria e performance economico- finanziaria d’impresa. Se infatti, da un lato, l’elevato indebitamento che caratterizza tali operazioni consente un elevato sfruttamento dell’effetto di leva finanziaria dall’altro lato, tuttavia, tali operazioni aumentano il rischio finanziario dell’impresa stessa, sottoponendo il management a pressioni difficilmente sostenibili in conseguenza di mutate condizioni microeconomiche e macroeconomiche che si potrebbero verificare nel corso degli anni necessari (come da relativo business plan comprensivo di piano industriale e piano finanziario) a completare l’operazione con

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Enrico Morino Contatta »

Composta da 222 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2992 click dal 02/10/2009.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.