Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La nuova S.R.L.

Si è analizzata la società a responsabilità limitata alla luce della riforma operata dal legislatore con il decreto legislativo 17 gennaio 2003, esaminando le principali novità e mettendole a confronto con la vecchia normativa. Lo studio operato mette in evidenza la centralità della figura del socio, con un ampliamento dei beni conferibili, con l'eliminazione della proporzionalità tra conferimenti e partecipazioni, con la possibilità che l'amministrazione della società sia affidata ai soci, con l'ampliamento delle ipotesi di recesso e con l'attribuzione ai soci del potere di promuonere l'azione sociale di responsabilità. Si è provveduto ad esaminare anche la società a responsabilità limitata unipersonale con le problematiche e i vantaggi insiti in tale tipo societario. La tesi è aggiornata con le ultime leggi in materia societaria e con un'ampia giurisprudenza.

Mostra/Nascondi contenuto.
La nuova S.r.l. ______________________________________________________________________   7 PREMESSA ________________ La recente riforma del diritto societario si caratterizza per una forte connotazione economica 1 , le nuove norme vanno a modificare l’intera sezione del Codice Civile dedicata alle società di capitale, con l’obiettivo di favorire la crescita dimensionale delle imprese, migliorandone la struttura finanziaria 2 . La società a responsabilità limitata ne esce profondamente trasformata, da piccola S.p.A., con poche caratteristiche proprie, diventa un tipo di società con struttura giuridica propria, con grande autonomia per i soci e minori formalità per lo svolgimento dell’attività sociale. Infatti già dalla relazione di accompagnamento al decreto di riforma si evidenzia che: “La riforma in materia di società a responsabilità limitata, secondo quanto indicato dall’art. 3 della legge di delega, si muove nella direzione di una integrale revisione di tale modello societario. Essa, parallelamente ad un processo rilevabile sul piano internazionale, sia in                                                             1  Con il DLgs 6/2003 (“Riforma organica della disciplina delle società di capitali e società cooperative”) ed il DLgs 5/2003 (“Definizione dei procedimenti in materia di diritto societario e di intermediazione finanziaria, nonché in materia bancaria e creditizia”), entrambi di attuazione della legge delega 366/2001, si è completata la riforma del diritto societario iniziata con il “Testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria” (Tuif) DLgs 58/1998 (“Legge Draghi”). Per quel che riguarda gli aspetti penalistici della riforma, in attuazione alle disposizioni della legge delega, è stato emanato il DLgs 61/2002 contenente la “Disciplina degli illeciti penali e amministrativi riguardanti le società commerciali”. Vedi L. SCIANDRA, La nuova società a responsabilità limitata: alcune considerazioni su riforma societaria e crescita delle imprese, in Studi e note di economia, 2/2004, pag. 125. 2  L’art. 2 della legge delega enuncia i principi generali ispiratori della riforma delle società di capitali, nello specifico: a) favorire la nascita, la crescita e la competitività delle imprese, anche attraverso il loro accesso ai mercati interni ed internazionali dei capitali; b) valorizzare il carattere imprenditoriale delle società e definire con chiarezza e precisione i compiti e le responsabilità degli organi sociali; c) semplificare la disciplina delle società, tenendo conto delle esigenze delle imprese e del mercato concorrenziale; d) ampliare gli ambiti dell’autonomia statutaria, tenendo conto delle esigenze di tutela dei diversi interessi coinvolti; e) adeguare la disciplina dei modelli societari alle esigenze delle imprese, anche in considerazione della composizione sociale e delle modalità di finanziamento.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Marzia Palombo Contatta »

Composta da 215 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5459 click dal 08/10/2009.

 

Consultata integralmente 24 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.