Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La violenza contro le donne. Il caso triestino.

Lavoro di ricerca sul centro antiviolenza "G.O.A.P." di trieste

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE “Liberare la donna significa rifiutare di chiuderla nei rapporti che ha con l’uomo, ma non negare tale rapporto; se essa si pone per sé continuerà ugualmente ad esistere anche per lui: riconoscendosi reciprocamente soggetto ognuno tuttavia rimarrà per l’altro un altro: la reciprocità dei loro rapporti non sopprimerà i miracoli che genera la divisione degli esseri umani in due categorie distinte: il desiderio, il possesso, l’amore, il sogno, l’avventura,; e le parole che ci commuovono: dare, conquistare, unirsi, conserveranno il loro senso; quando invece sarà abolita la schiavitù di una metà dell’umanità e tutto il sistema di ipocrisia implicatovi, allora la “sezione” dell’umanità rivelerà il suo autentico significato e la coppia umana troverà la sua vera forma” Simone de Beauvoir “Il secondo sesso”1 “Quando Simone de Beauvoir scrisse Il secondo sesso, un critico americano commentò che ovviamente “non aveva la più vaga idea di cosa fosse davvero la vita”, e che comunque parlava delle francesi.” Betty Friedan “La mistica della femminilità”2 Avvicinarsi alla tematica della violenza contro le donne significa andare ad indagare quello che è un territorio sommerso sia dal punto di 1 Simone de Beauvoir (1949)“Il secondo sesso” Il Saggiatore (pagina 833) 2 Betty Friedan (1964)“La mistica della femminilità” Edizioni di Comunità (pagina 16) 4

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Sara Forgiarini Contatta »

Composta da 54 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1930 click dal 08/10/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.