Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La responsabilità precontrattuale della P.A.

Il presente lavoro, si propone di esaminare l’istituto della responsabilità precontrattuale, quale categoria di illecito consistente nella violazione dei doveri di buona fede e di rispetto della legittima aspettativa delle controparti contrattuali, quando uno dei futuri contraenti è un soggetto pubblico, cercando di riassumerne i principali punti di discussione, al fine di fornire una visione quanto più completa ed attuale.

Mostra/Nascondi contenuto.
La responsabilità precontrattuale della P.A. Pagina | 1 Introduzione Il presente lavoro, si propone di esaminare l’istituto della responsabilità precontrattuale, quale categoria di illecito consistente nella violazione dei doveri di buona fede e di rispetto della legittima aspettativa delle controparti contrattuali, quando uno dei futuri contraenti è un soggetto pubblico, cercando di riassumerne i principali punti di discussione, al fine di fornire una visione quanto più completa ed attuale. La trattazione, offre innanzitutto una panoramica di carattere generale sul tema della culpa in contrahendo, soffermandosi brevemente sulla sua evoluzione storica, con particolare riferimento alle teorie dello Jherig e al suo saggio del 1861 1 . Poi, dopo un breve excursus comparatistico, relativo all’esperienza francese e tedesca, affronta alcune delle tematiche più dibattute in materia di responsabilità precontrattuale, quali la sua natura giuridica (ovvero se tale responsabilità sia riconducibile al tipo contrattuale, extracontrattuale o sia ipotizzabile un tertium genus) e l’entità del risarcimento del danno correlato al c.d. interesse negativo. Dal secondo capitolo, il tema si sposta sulla problematica dell’applicabilità, della responsabilità precontrattuale, nei confronti della pubblica amministrazione, analizzando i diversi ostacoli che storicamente ne hanno impedito l’applicazione, lasciando indenni gli enti pubblici dalla “pericolosa” disciplina privatistica. Si sosteneva infatti, una presunzione di correttezza della p.a. nell’esercizio della sua attività, o che imputare una qualche responsabilità al contraente pubblico per violazione del dovere di correttezza avrebbe implicato necessariamente la possibilità di un sindacato dell'autorità giudiziaria ordinaria negli interna corporis dell'apparato amministrativo. Si prosegue poi, constatando come alcuni di questi ostacoli, furono superati nei primi anni ’60, riconoscendo la possibilità, in base alla quale, anche la p.a. nell’esercizio delle sue attività potesse commettere atti illeciti, relegando però tale responsabilità alle sole ipotesi, di negoziazione, in cui la p.a. agisce come privato, escludendola, di conseguenza, nelle c.d. procedure ad evidenza pubblica. 1 JHERING, Culpa in contrahendo oder Schadensersatz bei nichtigen oder nicht zur Perfektion gelangten Verträgen, in Jherings Jahrbücher, 1861

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Ferrarese Contatta »

Composta da 96 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2827 click dal 14/10/2009.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.