Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sistemi di produzione locali e alta tecnologia: teorie, politiche e applicazioni con particolare riferimento al caso Toscana

Negli ultimi anni si è assistito a profondi cambiamenti in campo economico, riassunti dal termine globalizzazione, conseguenti alla diffusione di nuove tecnologie d’informazione e di comunicazione nonché alle liberalizzazioni finanziaria e commerciale, avvenute a livello mondiale. Si è così determinata una più intensa concorrenza internazionale che ha posto in discussione la struttura dei vantaggi competitivi affermatasi in passato. Tale situazione genera un particolare impatto sul sistema economico italiano. Per questi motivi il tema dell’innovazione ha recentemente riacquistato piena centralità nel dibattito economico nazionale e internazionale. Una introduzione generale su tali argomenti è inserita nel Capitolo 1°, accompagnata da riferimenti ad alcune delle principali concezioni teoriche elaborate in tema di organizzazione delle industrie.
Lo sviluppo di nuovi settori definiti ad “alta tecnologia” ha suggerito lo svolgimento di una dettagliata trattazione di singoli casi di successo internazionale di cluster high-tech, nel Capitolo 2°, per poi riflettere, nel Capitolo 3°, sugli elementi distintivi di tali nuovi ambiti economici, fino ad elaborare un modello per l’alta tecnologia, nel Capitolo 4°, che si fonda sulla riflessione teorica di Stigler in merito alle determinanti della configurazione di un’industria e sulle più recenti teorie della crescita endogena.
Nel Capitolo 5°, infine, si è descritta l’attuale situazione della struttura produttiva regionale toscana, inquadrandola nel contesto nazionale, riportando i caratteri, e le potenziali evoluzioni, di attività locali impegnate in settori ad alta tecnologia.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Prefazione Negli ultimi anni si è assistito a profondi cambiamenti in campo economico, riassunti dal termine globalizzazione, conseguenti alla diffusione di nuove tecnologie d‟informazione e di comunicazione nonché alle liberalizzazioni finanziaria e commerciale, avvenute a livello mondiale. Si è così determinata una più intensa concorrenza internazionale che ha posto in discussione la struttura dei vantaggi competitivi affermatasi in passato. Tale situazione genera un particolare impatto sul sistema economico italiano. Per questi motivi il tema dell‟innovazione ha recentemente riacquistato piena centralità nel dibattito economico nazionale e internazionale. Una introduzione generale su tali argomenti è inserita nel Capitolo 1°, accompagnata da riferimenti ad alcune delle principali concezioni teoriche elaborate in tema di organizzazione delle industrie. Lo sviluppo di nuovi settori definiti ad “alta tecnologia” ha suggerito lo svolgimento di una dettagliata trattazione di singoli casi di successo internazionale di cluster high-tech, nel Capitolo 2°, per poi riflettere, nel Capitolo 3°, sugli elementi distintivi di tali nuovi ambiti economici, fino ad elaborare un modello per l‟alta tecnologia, nel Capitolo 4°, che si fonda sulla riflessione teorica di Stigler in merito alle determinanti della configurazione di un‟industria e sulle più recenti teorie della crescita endogena. Nel Capitolo 5°, infine, si è descritta l‟attuale situazione della struttura produttiva regionale toscana, inquadrandola nel contesto nazionale, riportando i caratteri, e le potenziali evoluzioni, di attività locali impegnate in settori ad alta tecnologia.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Lorenzo Bacialli Contatta »

Composta da 218 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1424 click dal 14/10/2009.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.