Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L’identificazione implicita con la propria Facoltà. Uno studio preliminare con l’Affect Misattribution Procedure.

Negli ultimi anni la ricerca cognitiva e psico-sociale ha visto crescere in modo considerevole l’utilizzo di tecniche per misurare gli atteggiamenti impliciti. Il vantaggio delle misure implicite è quello di fornire risposte libere da condizionamenti e da fenomeni di desiderabilità sociale. Sono maturate, quindi, nuove tecniche in grado di misurare indirettamente gli atteggiamenti senza dover chiedere in modo esplicito, attraverso domande dirette o questionari, le opinioni delle persone permettendo così di indagare ambiti molto delicati, ad esempio quelli connessi al pregiudizio etnico o agli abusi di alcol e droghe.

Mostra/Nascondi contenuto.
  3 INTRODUZIONE Negli ultimi anni la ricerca cognitiva e psico-sociale ha visto crescere in modo considerevole l’utilizzo di tecniche per misurare gli atteggiamenti impliciti. Il vantaggio delle misure implicite è quello di fornire risposte libere da condizionamenti e da fenomeni di desiderabilità sociale. Sono maturate, quindi, nuove tecniche in grado di misurare indirettamente gli atteggiamenti senza dover chiedere in modo esplicito, attraverso domande dirette o questionari, le opinioni delle persone permettendo così di indagare ambiti molto delicati, ad esempio quelli connessi al pregiudizio etnico o agli abusi di alcol e droghe. Attraverso nuove tecniche come l’Affect Misattribution Procedure (AMP), si è in grado di aggirare fenomeni di desiderabilità sociale o condizionamenti per due ragioni: le risposte, essendo difficilmente controllabili, fanno sì che i soggetti abbiano difficoltà a mascherare i loro veri stati psicologici; inoltre lo strumento è in grado di rilevare atteggiamenti impliciti sconosciuti agli stessi intervistati. Fra gli argomenti studiati dai ricercatori, vi sono oltre al pregiudizio e agli abusi, anche l’autostima, la motivazione al successo, l’ansia, le preferenze dei consumatori e quelle degli elettori. In questo studio è stata analizzata, attraverso la tecnica dell’AMP e l’utilizzo di questionari espliciti, la vicinanza implicita ed esplicita al concetto di sè delle matricole di Psicologia verso la propria Facoltà. Abbiamo cercato di capire quanto le matricole di Psicologia, all’inizio del loro percorso universitario iniziato con l’immatricolazione, si sentissero vicine in maniera implicita ed esplicita alla scelta che avevano appena fatto; inoltre ci siamo proposti anche di vedere come questa vicinanza al concetto di sè, sia implicita che esplicita, possa essere cambiata nel corso del tempo.

Laurea liv.I

Facoltà: Psicologia

Autore: Annarita Moschin Contatta »

Composta da 46 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 704 click dal 14/10/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.