Caratterizzazione di strumenti di misura a microonde

La tesi da me redatta riguarda la caratterizzazione degli strumenti di misura a microonde, in paricolare in essa si evidenzioano le principali caratteristiche degli oscilloscopi digitali e dello standar IEEE 488. Si è focalizzato lo studio su di un oscilloscopio campionatore per eseguire campagne di misura ad alte frequenze utilizzando uno sweep oscillator e si è effettuato il controllo mediante computer sia dell'oscilloscopio che dello sweep oscillator mediante l' Instrument Control Toolbox di Matlab.

Mostra/Nascondi contenuto.
Università Degli Studi di Messina Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica 1 Introduzione 1 1 Introduzione “Iuris praecepta sunt: honeste vivere, alterum no laedere, suum cuique tribuere.” (Justinian, Institutes 1.1) Lo studio dei sistemi ha applicazioni disparate. In via del tutto generale un sistema fisico è un concetto astratto che utilizziamo per rappresentare il comportamento di un processo fisico nello spazio e nel tempo. Ora perché un processo possa essere rappresentato, esso deve essere osservato e su di esso devono potersi effettuare operazioni. In generale possiamo descrivere un processo fisico come studio di una sollecitazione applicata ad un sistema che fornisce una risposta. In generale, la caratterizzazione di un sistema a microonde si fa per mezzo di due tipi fondamentali di analisi: l‟analisi del segnale e l‟analisi di reti. L‟analisi del segnale può essere condotta nel dominio del tempo o nel dominio della frequenza (analisi di spettro). L‟analisi dello spettro di un segnale può dare indicazioni sia su certe sue caratteristiche nel dominio del tempo sia sulle caratteristiche del sistema da cui tale segnale proviene. L‟analisi di reti consiste invece nel caratterizzare il comportamento di sistemi quando questi siano stimolati da segnali noti. Nel dominio del tempo, si vorrebbe riuscire a visualizzare l‟andamento temporale del segnale, ma ciò è possibile solo fino a frequenze non troppo alte. Alcune caratteristiche del segnale, quali la potenza e la frequenza, possono comunque essere misurate. Lo strumento che in questi casi viene impiegato è l‟Oscilloscopi Digitle a Campionamento, per mezzo del quale si riesce ad analizzare il comportamento di alcuni sistemi a frequenze elevate e dunque è possibile, mediante l‟analisi nel dominio del tempo acquisire maggior informazioni sui sistemi che lavorono

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Claudia Ruggeri Contatta »

Composta da 102 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 738 click dal 20/10/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.