Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Heine: studente e viaggiatore

Heinrich Heine e Harzreise. Il viaggio nello Harz

Mostra/Nascondi contenuto.
V 1. INTRODUZIONE Heinrich Heine è stato, a mio parere, un grandissimo poeta che si è saputo distinguere dagli artisti del suo tempo, per esempio nell’uso ironico del materiale romantico che si accompagna alla sua vena lirica genuina. La divisione del Sacro Romano Impero aveva portato a esigenze di rinnovamento nel segno dell’unificazione nazionale e quindi, vicino alla propaganda del governo contro il nemico invasore si era affiancata una consistente letteratura patriottica, a cui Heine – ancora diciottenne – aveva dedicato solo due inni, Deutschland e Deutschland. Ein Fragment. La sua prosa limpida, spiritosa ed elegante, al contrario di quella dei romantici, aveva avuto molto successo tra i suoi contemporanei, soprattutto con la pubblicazione di Harzreise. I Reisebilder «furono il primo libero respiro in un atmosfera grave e affannosa» 1 . Per la prima volta, in mezzo ai tipici temi del Romanticismo quali streghe, cimiteri e atmosfere lugubri, ci fu «un sonoro, beffardo scroscio di risa, che prorompeva dall’anima» 2 . Per questo e per molti altri motivi Heine fu più volte descritto come il poeta della contraddizione: scriveva nel periodo del Romanticismo ma spesso ne prendeva le distanze criticandolo ironicamente. 1 C. VARESE, Enrico Heine nella vita e negli scritti, Chiesa – Guindani, Milano 1894, p. 99. 2 Ibidem.

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Selena Mingaroni Contatta »

Composta da 35 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 853 click dal 09/11/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.