Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La variazione diamesica scritto/parlato. Analisi del romanzo e della sceneggiatura di Pride and Prejudice di Jane Austen.

Questo lavoro si pone come obiettivo quello di indagare, sulla base degli studi di Halliday ed altri, le differenze esistenti tra produzione scritta e produzione orale, in particolar modo, in quei testi che tendono ad assimilare caratteristiche peculiari della prima o della seconda modalità: romanzo e sceneggiatura.Tali specificità sono rintracciate all’interno del romanzo Pride and Prejudice di Jane Austen e della sceneggiatura di Deborah Moggach su di esso basata.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione Questo lavoro si pone come obiettivo quello di indagare, sulla base degli studi di Halliday ed altri, le differenze esistenti tra produzione scritta e produzione orale, in particolar modo, in quei testi che tendono ad assimilare caratteristiche peculiari della prima o della seconda modalità: romanzo e sceneggiatura. Tali specificità sono rintracciate all’interno del romanzo Pride and Prejudice di Jane Austen e della sceneggiatura di Deborah Moggach su di esso basata. Questi testi sono presi a modello, sebbene con le doverose limitazioni, per rilevare, rispettivamente, alcune peculiarità dello scritto e del parlato. Le limitazioni sorgono, prevalentemente, dalla natura stessa dei due testi, entrambi scritti. Infatti, la sceneggiatura, pur avendo un carattere prevalentemente dialogico ed essendo, perciò, ricca di tratti assimilabili a quelli delle conversazioni reali, mantiene molte analogie con i testi scritti, prima fra queste l’alto grado di pianificazione posto alla sua base. La tesi è composta di tre capitoli; i primi due di tipo teorico e l’ultimo applicativo: 1. Il primo capitolo rappresenta un excursus di carattere generale tra le due modalità espressive e le principali differenze esistenti fra queste.

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e culture straniere

Autore: Ilaria Frapiccini Contatta »

Composta da 77 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2495 click dal 26/10/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.