Skip to content

Servizio Civile Nazionale: un caso ''riuscito'' di comunicazione istituzionale

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Gneffe
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi Roma Tre
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze e tecnologie delle arti figurative, musica, spettacolo e moda
  Relatore: Gianpiero Gamaleri
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 156

La ricerca ha lo scopo di indagare alcuni aspetti del fenomeno del Servizio Civile Nazionale volontario; esperienza che ho vissuto come volontario e proseguita ricoprendo il ruolo di Delegato dei Volontari in Servizio Civile per la Regione Lazio. L’aspetto fondante dell’elaborato è la comunicazione istituzionale adottata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio Nazionale per il Servizio Civile; una comunicazione istituzionale efficace è certamente la chiave principale del grande successo ottenuto in questi anni dal Servizio Civile Nazionale. Oltre alle campagne veicolate dai mass media, alle affissioni, alle pubblicazioni, l’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile punta molto sul contatto diretto con i giovani che ritiene i suoi interlocutori privilegiati.
Il Servizio Civile Nazionale volontario è un fenomeno di recente istituzione, che già vanta un ruolo di primo piano all’interno dei processi politici e sociali del nostro Paese. Come erede naturale dell’obiezione di coscienza, si è sviluppato attraverso progetti finalizzati alla solidarietà, alla cooperazione e all’assistenza, suscitando l’interesse dei giovani italiani che per una anno della loro vita hanno la possibilità di agire in prima persona nel territorio in cui vivono attraverso un impegno civile e sociale.
Il Servizio Civile Nazionale volontario è un’occasione di crescita e di formazione per i giovani che decidono di prendervi parte; un mezzo concreto attraverso cui valutare le proprie capacità ed attitudini, acquisendo nuove esperienze professionali spendibili in un futuro lavorativo. Attraverso l’anno di Servizio Civile si apre la possibilità di vivere una concreta esperienza di “cittadinanza attiva”, che può tradursi in una valida opportunità di formazione e orientamento personale e professionale, tanto più importante in un momento cruciale della vita, caratterizzato da incertezza ed entusiasmo, paura di sbagliare e voglia di fare.
Il primo capitolo descrive l’evoluzione del Servizio Civile Nazionale; dall’obiezione di coscienza alla sua nascita ufficiale sancita dalla legge 6 marzo 2001 n. 64. Se ne indagano origini, lotte civili e trasformazioni sociali radicate nella storia del nostro Paese.
Il secondo capitolo approfondisce le finalità del Servizio Civile Nazionale; partendo dall’analisi del Simbolo identificativo si approfondirà il concetto di formazione e di rappresentanza dei giovani volontari (quest’ultima introdotta a partire dal 2006). Si illustra poi il contenuto della Carta di impegno etico stipulata tra l’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile e gli Enti di Servizio Civile e che fissa i principi per garantire la buona riuscita di questa istituzione. Si prosegue nel raccontare il Servizio Civile vissuto come una scelta “concreta” di pace per finire con la descrizione del recente progetto “European Civic Service: A Common Amicus”, visto che il Servizio Civile in Italia si è rivelato efficace nel risolvere problemi comuni a tutte le società del mondo: il consolidamento della cultura civica tra i giovani.
Il terzo capitolo si basa sulle tecniche utilizzate per la buona riuscita di un messaggio pubblicitario: dal linguaggio al manifesto, passando per la creatività linguistica, lo slogan , il colore e il sonoro.
Il quarto capitolo descrive cos’è la comunicazione istituzionale. Le istituzioni agendo e sviluppandosi in una società, non possono non comunicare. Saranno evidenziati i concetti essenziali, le caratteristiche e i vari tipi di comunicazione istituzionale ed i piani di comunicazione.
Il quinto capitolo è dedicato alla comunicazione dell’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile. Saranno descritte manifestazioni ed eventi più rilevanti, pubblicazioni e prodotti multimediali e alcune iniziative dirette esclusivamente ai giovani volontari, come il “Festival degli ultracorti” del 2005 ed il “Concorso di idee per uno nuovo spot del Servizio Civile Nazionale” del 2007.
Il sesto capitolo descrive tutte la campagne informative dell’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile.
In Appendice è riportato un breve paragrafo sul Servizio Civile Nazionale in relazione ai recenti eventi calamitosi che hanno colpito la città di L’Aquila e di altre zone dell’Abruzzo alle ore 3:32 del 6 Aprile 2009.
La scarsa letteratura sul fenomeno del Servizio Civile Nazionale volontario ha costituito un ostacolo importante nella trattazione dell’argomento e spesso è stato necessario fare riferimento ad esperienze personali maturate nel corso degli anni.
L’accostarsi, quasi per caso, al mondo del volontariato, il percorso sociale, le conoscenze, le esperienze, la vicinanza e la compartecipazione condivise con gli altri addetti al lavori ha permesso una crescita professionale e soprattutto interiore.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
7 INTRODUZIONE ________________________________________________________ La ricerca ha lo scopo di indagare alcuni aspetti del fenomeno del Servizio Civile Nazionale volontario; esperienza che ho vissuto come volontario e proseguita ricoprendo il ruolo di Delegato dei Volontari in Servizio Civile per la Regione Lazio. L‟aspetto fondante dell‟elaborato è la comunicazione istituzionale adottata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio Nazionale per il Servizio Civile; una comunicazione istituzionale efficace è certamente la chiave principale del grande successo ottenuto in questi anni dal Servizio Civile Nazionale. Oltre alle campagne veicolate dai mass media, alle affissioni, alle pubblicazioni, l‟Ufficio Nazionale per il Servizio Civile punta molto sul contatto diretto con i giovani che ritiene i suoi interlocutori privilegiati. Il Servizio Civile Nazionale volontario è un fenomeno di recente istituzione, che già vanta un ruolo di primo piano all‟interno dei processi politici e sociali del nostro Paese. Come erede naturale dell‟obiezione di coscienza, si è sviluppato attraverso progetti finalizzati alla solidarietà, alla cooperazione e all‟assistenza, suscitando l‟interesse dei giovani italiani che per una anno della loro vita hanno la possibilità di agire in prima persona nel territorio in cui vivono attraverso un impegno civile e sociale. Il Servizio Civile Nazionale volontario è un‟occasione di crescita e di formazione per i giovani che decidono di prendervi parte; un mezzo concreto attraverso cui valutare le proprie capacità ed attitudini, acquisendo nuove esperienze professionali spendibili in un futuro lavorativo. Attraverso l‟anno di Servizio Civile si apre la possibilità di

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi