Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Invecchiamento e spesa sociale in Europa

Un fortissimo invecchiamento sta investendo, ormai da decenni, la popolazione di tutti i paesi europei. Sta avvenendo, infatti, una trasformazione definita come “rivoluzione grigia” che caratterizzerà l’evoluzione demografica nei decenni a venire e,di conseguenza, tutti gli aspetti dell’economia e della società, comprese le strutture politiche.All’interno dell’Europa tale processo è ancora più forte per l’Unione europea (e più ancora per l’Italia). L’ingresso dei 10 nuovi paesi non migliorerà di molto l’invecchiamento dell’Unione e farà scendere drasticamente il reddito pro capite.Le sfide che le società degli Stati membri dell’Unione europea devono prepararsi ad affrontare sono molteplici: dalla contrazione della popolazione in età lavorativa, alla crescente pressione sui sistemi pensionistici, fino all’aumento della domanda di care. Infatti il tema in materia di pensioni e più precisamente della spesa sociale pubblica legata all’età, è ormai ampiamente trattato in pressoché tutti i Paesi membri; si cerca di continuo una soluzione a tutte le problematiche che esso comporta.

Il primo capitolo è interamente dedicato all’ analisi riguardante i caratteri demografici dell’invecchiamento della popolazione e tutte le implicazioni da esso derivante.
Si prosegue con la descrizione circa la situazione demografica nel contesto Europeo e gli effetti che un eccessivo invecchiamento della popolazione avrà nell’immediato futuro sui bilanci demografici e finanziari dei singoli Stati. A tal proposito si sono volute evidenziare le Raccomandazioni e le Risoluzioni degli organi comunitari rivolte agli Stati Membri.
Nel terzo capitolo dopo aver effettuato una breve distinzione tra i due sistemi di welfare state, si è proceduto ad analizzare la composizione della spesa per prestazioni sociali, le fonti per il suo finanziamento e l’andamento futuro della spesa sociale legata all’età. Infine si è voluto sottolineare l’importanza del coordinamento a livello comunitario.

Mostra/Nascondi contenuto.
SINTESI TESI L invecchiamento è il risultato della rarefazione dei due eventi fondamentali della vita di una popolazione, la nascita e la morte. I fattori che maggiormente contribuiscono all’invecchiamento della popolazione sono, quindi: • la riduzione della natalità • la riduzione della mortalità. Nei paesi occidentali, e in Europa in particolare, il sensibile allungamento della durata media della vita e la diminuzione della fecondità hanno modificato profondamente nel corso degli ultimi decenni la struttura della popolazione. Il fenomeno dell’ invecchiamento attualmente ha come sua causa la riduzione della mortalità, che negli ultimi anni è stata forte soprattutto nelle età adulte e senili; fra il 1960 e il 1995 l’aumento dell’aspettativa di vita media dei cittadini dell’UE è stato di 8 anni per gli uomini e di 7 anni per le donne Se dovessimo tracciare in un quadro sintetico i fattori che determinano l’invecchiamento demografico e che influiscono sulla struttura della popolazione sono: la dimensione iniziale delle generazioni,cioè la struttura iniziale, la fecondità , la mortalità e le migrazioni. Il calo della fecondità determina un invecchiamento relativo della popolazione “dal basso”, in quanto restringe la base della piramide delle età. Un baby boom ringiovanisce una popolazione, così come un baby bust la invecchia, ma in un’ottica di lungo periodo tante più nascite avremo oggi, tanto più numerosi saranno gli anziani domani se non si verificherà un andamento costante della fecondità nel lungo periodo. Il dispiegarsi del processo di diminuzione della mortalità e di variazione della struttura delle cause di morte, che nelle società avanzate provoca la concentrazione della mortalità alle età più avanzate allargando e allungando la sommità della piramide delle età, determina invecchiamento relativo “dall’alto”. Questo forte invecchiamento sta investendo, ormai da decenni, la popolazione di tutti i paesi europei, facendo del “vecchio continente” un “continente vecchio”. Sta avvenendo, infatti, una trasformazione definita come “rivoluzione grigia” che caratterizzerà l’evoluzione demografica nei

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Luca Ruggieri Contatta »

Composta da 108 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2381 click dal 17/11/2009.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.