Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi di un esordio: De Niro davanti alla cinepresa di De Palma e Scorsese

Robert De Niro è considerato uno dei più grandi attori del cinema americano contemporaneo.
In quarant’anni di attività ha interpretato circa una settantina di film, lavorando con i registi più noti, prestando volto e anima ai personaggi e alle storie più disparate, dimostrando una grande versatilità – inizialmente ha recitato in ruoli drammatici e successivamente ha allargato le sue interpretazioni anche in altri generi, come la commedia – vincendo diversi premi e riconoscimenti e regalando alla storia del cinema e a noi spettatori alcune interpretazioni indimenticabili.
Con queste premesse non è difficile stupirsi del fatto che su Robert De Niro si sia scritto molto poco. Ciò potrebbe essere imputato alla scarsa attenzione al corpo dell’attore, alimentata, nel caso di De Niro, anche dalla sua leggendaria avversione per la stampa e dalla poca disponibilità a parlare di sé. Probabilmente entra in gioco anche una sorta di timore nell’affrontare un attore del calibro di De Niro, che sfugge programmaticamente a qualsiasi definizione, a qualsiasi etichetta. Il solo materiale a disposizione per iniziare un approccio all’attore – e forse all’uomo – De Niro, sono i suoi film.

Mostra/Nascondi contenuto.
______________________________________________________________________ INTRODUZIONE Robert De Niro è considerato uno dei più grandi attori del cinema americano contemporaneo. In quarant’anni di attività ha interpretato circa una settantina di film, lavorando con i registi più noti, prestando volto e anima ai personaggi e alle storie più disparate, dimostrando una grande versatilità – inizialmente ha recitato in ruoli drammatici e successivamente ha allargato le sue interpretazioni anche in altri generi, come la commedia – vincendo diversi premi e riconoscimenti e regalando alla storia del cinema e a noi spettatori alcune interpretazioni indimenticabili. Con queste premesse non è difficile stupirsi del fatto che su Robert De Niro si sia scritto molto poco. Ciò potrebbe essere imputato alla scarsa attenzione al corpo dell’attore, alimentata, nel caso di De Niro, anche dalla sua leggendaria avversione per la stampa e dalla poca disponibilità a parlare di sé. Probabilmente entra in gioco anche una sorta di timore nell’affrontare un attore del calibro di De Niro, che sfugge programmaticamente a qualsiasi definizione, a qualsiasi etichetta. Il solo materiale a disposizione per iniziare un approccio all’attore – e forse all’uomo – De Niro, sono i suoi film. Sono stati proprio i film il materiale più prezioso per “scoprire” Robert De Niro. E dico “scoprire” perché per me è stata realmente una scoperta. Molte volte – e questo può capitare anche allo spettatore più attento – si guardano i film senza vederli davvero. Ma seguire da vicino la performance di De Niro, il suo metodo di immersione nel personaggio, è stato assolutamente affascinante. E poi, forse, per capire meglio chi è De Niro – data la sua resistenza a rivelarsi – ci possono aiutare le sue performance. Ad esempio sarebbe interessante cercare di trovare, pur nell’estrema varietà dei ruoli – e ______________________________________________________________________ 4

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Ilaria Colla Contatta »

Composta da 119 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 468 click dal 13/11/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.