Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La comunità virtuale nell'era internet al di là del tempo e dello spazio. Dall'organizzazione soggettiva alle business community.

Next economy e web 2.0: Analisi del rapporto tra aziende e social network. Utilizzo di questi ultimi per migliorare il proprio modello di business.
Panoramica dei cambiamenti relativi alle tecnologie dell'informazione e dello sviluppo di vari tipi di comunità virtuali: ebay, myspace, wikipedia, ecc.
Case History dedicato a www.kitchens.it, il portale creato da Scavolini (in collaborazione con Websolute) per propagare il brand in modo nuovo.

Una tesi che percorre l'evoluzione delle tecnologie di informazione nei confronti del soggetto e delle organizzazioni aziendali e anticipa tante tematiche oggi fondamentali: l'utilizzo dei social network (facebook, twitter) e del web per la promozione di brand aziendali.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE La comunità in senso sociologico e antropologico può essere considerata come una struttura organizzativa sociale: come un quartiere, un paese, una regione di estensione geografica limitata, in cui gli abitanti hanno delle caratteristiche comuni. Più precisamente, per appartenere ad una comunità servono caratteristiche che possano creare un legame forte tra i membri tramite la condivisione di una storia, di ideali, di tradizioni e costumi comuni volti a creare un sistema di significati utile alla sua sopravvivenza. Le comunità virtuali sono realtà che stanno crescendo attorno a noi, sono entità che nascono da momenti di aggregazione basati su affinità di interessi e conoscenza, su condivisione di progetti, indifferenti però a fattori che le hanno prima contraddistinte, ovvero concetti di contiguità fisica e temporale. Proprio lo sviluppo dell’ ICT (Information & Communication Technology) ha reso possibile il superamento di questi vincoli e ha permesso la nascita di queste tipologie di comunità fondate sullo scambio di informazioni e conoscenza. La moderna comunità virtuale permette relazioni tra gruppi umani che prima erano solo potenziali, la relazione tra questi gruppi crea ambiti comunitari basati su interessi comuni, come per esempio voglia di divertirsi, voglia di condividere il sapere, desiderio di apprendere e soprattutto libera scelta di entrare in contatto con altre persone e realtà, il tutto reso possibile dalle nuove tecnologie della comunicazione. Attraverso un percorso di ricerca che parte dall’analisi del contesto economico e comunicativo odierno ci incammineremo insieme nel mondo delle comunità virtuali, osservate sia dal punto di vista del soggetto che dal punto di vista delle organizzazioni e questo percorso ci permetterà di capire l’importanza della comunità come strumento di comunicazione e informazione al giorno d’oggi. La portata innovativa potrà essere dimostrata dai vari esempi di comunità virtuali presenti in rete e, soprattutto, dalla business community, ovvero forme nate a supporto della forma organizzativa caratteristica della nostra epoca: l’organizzazione estesa. Queste sono forme organizzative che pongono al centro del loro successo fattori come la conoscenza, la comunicazione e le relazioni con l’ambiente interno ed esterno e dando importanza a questi fattori intangibili creano strumenti volti a massimizzare il loro valore. La comunità virtuale diviene esempio perfetto di un sistema volto al supporto di tale concezione di organizzazione. La tesi proposta può essere verificata analizzando un fortunato esempio di comunità virtuale aziendale, ovvero la famosissima “Kitchens” di Scavolini; in questo caso essa diventa strumento di business che può superare di gran lunga ogni tradizionale metodologia prima utilizzata in un organizzazione. Attraverso essa, la Scavolini si relaziona con il suo esterno (inteso sia come clienti che come aziende collaboratrici), creando nuovi rapporti di fiducia e condivisione di conoscenza come mai prima. L’organizzazione aziendale si estende all’esterno e ingloba nei processi attuati per raggiungere determinati obiettivi, le aziende partner esterne, gli stessi clienti e anche i propri dipendenti, creando una rete di relazioni che diventa la sua più grande forza per affermarsi. Tale lavoro parte principalmente da un desiderio personale di ricercare le modalità di comunicazione del nostro secolo analizzando come queste influenzino la società, le personalità individuali, le relazioni e l’economia. Infatti solamente incontrando le innovazioni e cercando di capire la loro portata possiamo misurarci con la società del presente ed essere preparati per il futuro.

Laurea liv.I

Facoltà: Sociologia

Autore: Dagmara Bastianelli Contatta »

Composta da 58 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2458 click dal 17/11/2009.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.