Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Elezioni politiche 2006: il ruolo dei media e dei sondaggi

In questo lavoro ho analizzato la campagna elettorale 2006 e il peso che hanno avuto i media e i sondaggi nella determinazione dei risultati.
La campagna è stata oggetto di numerose critiche e analisi. Questo perché si è raggiunto un alto livello di scontro che si espresso più che altro negli insulti, negli attacchi incondizionati tra gli avversari e nella delegittimazione reciproca. In effetti i media, in particolare la televisione, si sono concentrati più su eventi riguardanti la campagna stessa (lo scontro tra i due leader, le battute, il sarcasmo, i “faccia a faccia” avvenuti e quelli mancati) che su temi e proposte nuove e concrete.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE In questo lavoro ho analizzato la campagna elettorale 2006 e il peso che hanno avuto i media e i sondaggi nella determinazione dei risultati. La campagna è stata oggetto di numerose critiche e analisi. Questo perché si è raggiunto un alto livello di scontro che si espresso più che altro negli insulti, negli attacchi incondizionati tra gli avversari e nella delegittimazione reciproca. In effetti i media, in particolare la televisione, si sono concentrati più su eventi riguardanti la campagna stessa (lo scontro tra i due leader, le battute, il sarcasmo, i “faccia a faccia” avvenuti e quelli mancati) che su temi e proposte nuove e concrete. Anche i giornali hanno riportato in larga misura ciò che accadeva nell’arena politica televisiva più che concentrarsi, ad esempio, su inchieste e approfondimenti sui programmi. Innanzitutto questa campagna è stata atipica perché è stata giocata all’indomani dell’approvazione di una nuova legge elettorale nata tra le polemiche perché votata soltanto dall’allora maggioranza parlamentare. Il sistema elettorale, i vincoli istituzionali sono fondamentali per quello che è poi lo svolgimento della campagna perché strutturano la cornice delle opportunità e dei vincoli entro cui gli attori politici definiscono le loro strategie. In questo caso la campagna elettorale è quindi servita per ridefinire le strategie degli attori in gioco. L’introduzione delle liste di partito bloccate ha fatto sì che la campagna si “delocalizzasse” quasi esclusivamente sugli schermi televisivi, in linea con la tendenza ormai affermatasi dal 1994. Quest’anno si è disincentivata la campagna dei candidati a livello locale. Si è quindi affievolita ulteriormente l’importanza del radicamento territoriale. È stata invece accentuata la competizione tra i due leader a livello nazionale degli schieramenti

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Antonella D'Antonio Contatta »

Composta da 102 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 651 click dal 03/12/2009.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.