Skip to content

IBM, l’innovazione oltre i confini della tecnologia: i progetti “Green” e il Management Ambientale

Informazioni tesi

  Autore: Alessia Carmen Sabato
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Pisa
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze economico-aziendali
  Relatore: Luca Nannini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 258

Il presente lavoro vuole dimostrare che sostenibilità, rispetto ambientale, risparmio energetico, eco-compatibilità non solo semplici parole, ma un imperativo che il nostro pianeta ci impone.
Un’economia pulita, green e responsabile non è frutto di un’immediata ed istantanea ristrutturazione; ma occorre che la mission e la vision aziendali siano pervase dalla responsabilità ambientale in modo che l’interesse green possa assumere valenza strategica, e non solo di compliance, al punto tale da permettere alle imprese di conseguire vantaggi competitivi superiori alla media.
Tale lavoro si articola in tre parti. La prima è dedicata alla presentazione dell’IBM Corporation, di cui si descrivono la nascita, lo sviluppo e l’offerta produttiva, analizzando anche le cause della crisi e le strategie di turnaround implementate da Gerstner per sanare l’azienda. La seconda è dedicata al ruolo strategico della responsabilità ambientale. Infatti, sottolineando il valore strategico della RSI, si descrive la relazione biunivoca esistente fra la RSI e il conseguimento di vantaggi competitivi. Quindi si affronta la centralità, nell’ambito di un’impresa innovativa, di successo e globalmente integrata, di una responsabilità che vada oltre il sociale, abbracciando anche le tematiche ambientali. Da ciò si traccia l’excursus della nascita e dello sviluppo della responsabilità ambientale fino ad arrivare al management ambientale.
La terza è dedicata alla descrizione della leadership ambientale di Ibm e dei suoi “progetti green” che sono testimonianza del carattere strategico che Ibm legge ed individua nella responsabilità ambientale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
IBM 2 Introduzione: La crescita economica e l‟ambiente possono sembrare due mondi inconciliabili in cui il perseguimento dell‟uno esclude la soddisfazione dell‟altro. In realtà, l‟uomo moderno non può fare a meno di coniugare entrambi. La recente nascita dell‟economia ambientale, come parte della disciplina economica, ha lo scopo di integrare, in ambito teorico, il concetto di sostenibilità con quello di mercato e di crescita economica: qualsiasi approccio all‟ambiente non può, infatti, esimersi dal considerare anche il punto di vista economico. L‟analisi economica permette di attribuire un “valore economico” all‟ambiente ed alle risorse della natura. In genere l‟ambiente e le risorse naturali vengono considerati “beni liberi” e pertanto oggetto di sfruttamento indiscriminato da parte di tutti. La visione dell‟ambiente, però, è mutata continuamente nella storia dell‟uomo ed è stata anche interpretata diversamente dalle varie teorie economiche. Scoprire e capire come è cambiata la visione delle risorse ambientali e l‟importanza dell‟ambiente dal punto di vista economico ci aiuta a comprendere l‟evoluzione del concetto stesso di “ambiente”. Gli economisti "classici" (Smith, Malthus, Ricardo) credevano nel ruolo del mercato come fondamento ineliminabile della crescita economica. Il mercato avrebbe, infatti, distribuito meriti ed efficienza generando ricchezza per tutti. La fiducia verso il mercato, però, si collocava solo in un contesto di breve periodo. Nel lungo periodo, infatti, si riteneva che l‟economia si sarebbe comunque trovata in uno stato stazionario coincidente con il livello di mera sussistenza da parte di tutti. La ragione di questa visione negativa era la piena consapevolezza del fatto che le risorse naturali sono entità scarse e limitate, ovvero un‟insieme finito di elementi, e, pertanto, la crescita economica nel lungo periodo avrebbe raggiunto il limite dell‟insieme delle risorse naturali causando un freno alla crescita. L‟ambiente, dunque, era visto come un sistema di risorse limitate in cui esisteva un limite invalicabile oltre il quale non si poteva andare. Inoltre, il progresso

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ibm e progetti green
ibm management ambientale
management ambientale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi