Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Una strategia di diversificazione: il caso Apple iPhone

Quasi certamente sarà capitato, nell’estate del 2008, di vedere in televisione, di ascoltare alla radio o di leggere su un giornale qualche servizio, notizia o pubblicità riguardante la vendita di un particolare telefono cellulare, annunciato come “rivoluzionario” e venduto, in Italia, dalla mezzanotte dell’11 luglio 2008: si tratta dell’Apple iPhone 3G. L’obiettivo di questo elaborato è di descrivere le caratteristiche della Apple Inc. e le strategie con cui l’azienda, insieme ad altri prodotti informatici e nuovi servizi digitali di elevata qualità, ha commercializzato questo nuovo oggetto, disegnato in California, prodotto in Cina e venduto in quasi tutto il mondo.
Innanzitutto, si vuole tracciare un filo conduttore della storia di questa multinazionale, fondata nel 1976 da tre giovani soci, attraverso la narrazione delle sue origini, la descrizione dei suoi principali prodotti e l’illustrazione delle sue principali strategie e dei suoi fondamentali valori. Si vuole mostrare come l’azienda, nata in qualità di società informatica, con denominazione Apple Computer Co., dopo una prima fase (1984-1997), segnata da azioni ed eventi che l’hanno portata a rischio di fallimento e durante la quale, offriva solamente costosi prodotti dedicati a mercati di nicchia, in una seconda fase (1997-2007), abbia rilanciato e migliorato i propri prodotti, partendo dal proprio più classico computer, arrivando a proporre una nuova linea di lettori musicali portatili, offrendo vere e proprie soluzioni hardware e software integrate e come sia riuscita, da quel momento, a trasformare ogni propria creazione in ottimi risultati in termini di vendite, diffusione e riconoscibilità.
In particolare, si vuole descrivere come l’azienda, in una terza fase della sua storia (dal 2007), cambiando denominazione nell’attuale Apple Inc., sia entrata in un mercato per lei completamente nuovo, con un originale prodotto (iPhone) e abbia offerto l’inedita soluzione integrata iPhone + App Store. Particolare attenzione si vuole dare alle motivazioni e alle strategie del lancio che hanno portato e accompagnato questo nuovo telefono cellulare, il quale, nonostante fosse caratterizzato da “semplici” dotazioni hardware, ha fatto ugualmente registrare, con milioni di richieste di pre-ordinazioni, ottimi risultati di vendita.
Attraverso le prime reazioni dei concorrenti, osservabili nel campo della telefonia mobile attraverso modelli touchscreen e collegate offerte software, si vuole descrivere una prima fase di offerta di prodotti lanciati dall’arrivo dell’iPhone dai suoi maggiori concorrenti (Nokia, Rim e Htc) che hanno cercato di rispondere alla casa californiana, contrastando e talvolta, superando, in termini di specifiche tecniche e numeri di vendite, il nuovo melafonino.
Infine, si vuole illustrare l’andamento del mercato della telefonia mobile registrato negli ultimi tre anni, focalizzandosi sui dati di vendita e quote di mercato dell’iPhone e dei suoi principali competitors, nonché considerando la quantità di applicazioni disponibili e scaricate dalle diverse piattaforme software dedicate ai rispettivi terminali.
Si vogliono pertanto dare delle spiegazioni a questi risultati, cercando di capire se il merito sia rintracciabile nelle caratteristiche dei prodotti della mela morsicata, nella fedeltà d’acquisto dei loro acquirenti, di numero sempre maggiore o in altri motivi legati a un’azienda che vuole sempre più rispondere ai bisogni degli utenti in campo informatico, elettronico, comunicativo oltre che d’intrattenimento digitale.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Molto probabilmente, a ognuno sarà capitato, nell’estate del 2008, di vedere in televisione, di ascoltare alla radio o di leggere su un giornale qualche servizio, notizia o pubblicità riguardante la vendita di un particolare telefono cellulare, annunciato come “rivoluzionario” e venduto, in Italia, dalla mezzanotte dell’11 luglio 2008: si tratta dell’Apple iPhone 3G. Pertanto, l’obiettivo di questo elaborato è di descrivere le caratteristiche della Apple Inc. e le strategie con cui l’azienda, insieme ad altri prodotti informatici e nuovi servizi digitali di elevata qualità, ha commercializzato questo nuovo oggetto, disegnato in California, prodotto in Cina e venduto in quasi tutto il mondo. Innanzitutto, si vuole tracciare un filo conduttore della storia di questa multinazionale, fondata nel 1976 da tre giovani soci, attraverso la narrazione delle sue origini, la descrizione dei suoi principali prodotti e l’illustrazione delle sue principali strategie e fondamentali valori. Si vuole mostrare come l’azienda, nata in qualità di società informatica, con denominazione Apple Computer Co., dopo una prima fase (1984-1996), durante la quale offriva solamente costosi prodotti dedicati a mercati di nicchia e segnata da azioni ed eventi che l’hanno portata a rischio di fallimento, in una seconda fase (1997-2006), abbia rilanciato e migliorato i propri prodotti, partendo dal proprio più classico computer (iMac), arrivando a proporre una nuova linea di lettori musicali portatili (iPod), offrendo vere e proprie soluzioni hardware e software integrate (con Mac OS e iTunes) e come sia riuscita, da quel momento, a trasformare ogni propria creazione in ottimi risultati, sia in termini di vendite, che di diffusione, oltre che di riconoscibilità. In particolare, si vuole descrivere come l’azienda, in una terza fase della propria storia (dal 2007), cambiando anche denominazione nell’attuale Apple Inc., sia entrata in un mercato per lei completamente nuovo, con un originale prodotto (iPhone) e abbia offerto l’inedita soluzione integrata App Store. Particolare attenzione si vuole dare alle motivazioni e alle strategie del lancio che hanno portato e accompagnato questo nuovo telefono cellulare, il quale, nonostante sia caratterizzato da “semplici” dotazioni hardware, ha fatto ugualmente registrare, oltre a milioni di richieste di pre- ordinazioni, ottimi risultati di vendita.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Marco Ravasi Contatta »

Composta da 227 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10201 click dal 17/12/2009.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.