Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L’architettura tradizionale giapponese e i suoi influssi in Occidente

Un viaggio nel tempo, dall’antico “Giappone shintoista” all’ultimo “Giappone guerriero”; un percorso che intende mostrare le caratteristiche essenziali della cultura architettonica giapponese: dalle costruzioni religiose, a quelle di rappresentanza, per finire con le ritirate e spirituali capanne del tè. In tale viaggio vengono messe in risalto peculiarità lontane dall’architettura occidentale, ma proprio per questo apprezzate, imitate e, soprattutto, considerate modello d’ispirazione per il rinnovamento epocale avvenuto nell’universo artistico dell’Occidente ottocentesco. Un contatto, quindi, tra due culture appartenenti a punti cardinali opposti, che dalla metà del XIX secolo ha lasciato il segno in entrambi i mondi culturali; determinando un processo di affrancamento da cliché stilistici propri, oramai stanchi, generando nuove soluzioni espressive che nel tempo si sono sempre più amalgamate, fino ad arrivare a una cultura globalizzata che, nonostante tutto, non ha perso contatto con le proprie radici indigene. Tali relazioni culturali non sempre hanno dato esiti eccellenti, tuttavia hanno originato una coscienza espressivo - stilistica nuova.
Il viaggio si svolge in tre grandi tappe. Innanzitutto, è messo in risalto, l’evoluzione del concetto di “spazio” nella cultura giapponese, ciò allo scopo di rendere chiari i punti di maggiore e minore lontananza con l’architettura “centrale” occidentale. In seguito sono state esposte le ragioni antropologiche che hanno stabilito lo sviluppo di determinate concezioni e tipologie costruttive, per poi procedere a un breve esame di alcuni tra i principali modelli architettonici; infine, l’ultima tappa è quella del contatto tra gli occidentali e i giapponesi e le conseguenze, implicite ed esplicite, approvate e non, di tale vicinanza.

Mostra/Nascondi contenuto.
                                            !         "                #      $                   %   &    '    "                      % "     #          ('   '         )                                                *               )       +      "     ,     &                      "         %       '                 ,                  "        "                                               -      &                              "                  "       "     "          -          #   "               %%      .                  / 0  "        1      "    )                        %           %       #    "         2 &       &              "            )   "              *    "              &   &                         "                  "     "          

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Ingrid Strazzeri Contatta »

Composta da 229 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4614 click dal 10/02/2010.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.