Skip to content

Migranti cinesi al lavoro nella marca trevigiana. Studio di caso nei comuni di Altivole, Asolo, Castelfranco Veneto e Montebelluna.

Informazioni tesi

  Autore: Alessandra Florian
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Sociologia
  Relatore: Valter Zanin
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 146

Nella mia ricerca ho analizzato le migrazioni cinesi all’interno del territorio di Altivole asolo Castelfranco veneto e Montebelluna. Per prima cosa ho preso i dati dell’Istat e li ho confrontati con i dati che mi venivano forniti dalle varie anagrafi comunali. Questo studio quantitativo ha riscontrato una maggior presenza nel comune di Montebelluna, che dal 2000 al 2009 sta incrementando la sua popolazione di nazionalità cinese. Per quanto riguarda Castelfranco invece la popolazione cinese è la metà rispetto a quella di Montebelluna. In Altivole la concentrazione è abbastanza rilevante, mentre è poco significativa per Asolo. La provenienza dei cinesi sono: zhejiang, fujian, anhui, liaoning. Tianjin, shandong, tutte o quasi province cinesi che si trovano sulla costa del sud della Cina. Dalla lettura dei giornali ho riscontrato che il primo a farne menzione è stato La vita del popolo, citando il paese di Altivole come apripista di questo fenomeno. Da qui ha fatto arrivare molti giornalisti della stampa nazionale, tra cui il famoso G.A.Stella che ha subito indagato sul fatto. Si definisce Altivole come una piccola CHINATOWN, ma non lo è, perché i cinesi non hanno creato un luogo con servizi per i cinesi gestiti da loro stessi. Secondo la ricostruzione da parte del prete, mediante l’intervista libera, 2 importanti famiglie hu e qiu, si sono stabilite nel territorio, una ad altivole e l’altra a Castelfranco, rispettivamente una inpiegata nelle confezioni e l’altra nella ristorazione. Lui è stato il primo italiano che si è avvicinato al mondo cinese territoriale, perché incaricato dal vescovo.
Dalle interviste strutturate, a vice sindaco attuale, ex sindaco 99 – 03, e ad un professionista, sono emersi che i cinesi non danno problemi a livello di sicurezza, perché cercando di rimanere nei loro spazi e come dice l’ex sindaco si evidenzia la presenza di un Boss, il quale non tollera la loro socializzazione con il resto con la comunità. Nella regione Veneta si ha una maggiore concentrazione di industrie nel settore del confezionamento del vestiario e della pelle, seguiti dal commercio al dettaglio e dai ristoranti. Secondo i dati del 2008. Dalla locale camera di cciaa di tv ho riscontrato che queste attività, precedentemente elencate, valgono per l’intera provincia di treviso. Le società create dai cinesi sono prevalentemente a livello individuale, seguono le società di persone. molto poche sono le società di capitali. Nella provincia troviamo una maggiore concentrazione di queste aziende nell’area della castellana e montebellunese, dove sono più facilitate dalla presenza di vie di comunicazioni stradale.Per i lavoratori dipendenti cinesi, secondo le stime di Veneto Lavoro 2007, si riscontra che molti esordienti, cioè coloro che non hanno fatto registrare nessun movimento di assunzione o cessazione del rapporto di lavoro dal 00 al 07, si vede che molti di essi lavorano presso datori di lavoro italiani, questo sfata il mito che i cinesi lavorano solo per i cinesi. Molti dei lavoratori preferiscono lavorare a pochi chilometri da casa. Per due dei lavoratori intervistati hanno dei figli e quindi una preferisce portarli al lavoro con lei e il signore li lascia a casa da soli. Le aspettative future invece sono quelle di poter diventare lavoratori autonomi o per alcuni, acquisire la cittadinanza italiana.
Per quanto riguarda i 3 imprenditori da me intervistati (1 donna e 2 uomini) e provengono sa zhejiang. Non hanno iniziato subito a fare gli imprenditori ma hanno svolto altri lavori, come cucitrice, lavoravano in una fabbrica di scarpe, o lavoravano in ristorante. Per quanto riguarda i soldi, anche per loro vale la stessa questione dei lavoratori dipendenti, si fanno prestare i soldi dai parenti e poi appena l’attività inizia a guadagnare, si restituisce il debito, ma molti di loro continuano a investire ancora nel’attività 95.ma non solo, alcuni pensano di investire i soldi in altri settori, tutto dipende se c’è il business e l’occasione. Per alcuni di loro la concorrenza non si fa sentire, per coloro che hanno un bar. Per il proprietario di un laboratorio invece la concorrenza italiana la sente di più rispetto a quella cinese.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
  5 Verso la scoperta di un nuovo mondo in Italia. Viaggio all’interno del mondo cinese. La presente tesi di laurea può essere intesa come una continuazione di un ricerca realizzato dal Prof. Valter Zanin e da Bin Wu, dal titolo Profili e dinamiche della migrazione cinese in Italia e nel Veneto. Ho preferito localizzare la ricerca in un territorio circoscritto della Marca trevigiana, perché quest’area è caratterizzata da importanti flussi migratori, sia internazionali sia interni al territorio italiano, di cittadini cinesi. Ho scelto di studiare i migranti cinesi perché ultimamente la loro presenza sul territorio è assai notevole e perché essi si distinguono in molti settori dell’economia italiana, per abilità, nel saper fare il loro mestiere in tempi relativamente brevi, e per la creatività, nel fare e realizzare aziende apparentemente dal nulla. Il mio lavoro di ricerca è concentrato sui seguenti comuni della Marca: Altivole, Asolo, Castelfranco Veneto e Montebelluna. Questi comuni sono caratterizzati da una presenza notevole di cinesi, che vi si sono stabiliti da tempo. La ricerca sul campo è stata condotta durante il periodo che va dal 1 luglio, al 27 settembre 2009. Ho potuto intervistate diversi testimoni privilegiati appartenenti al mondo politico locale e due preti cattolici, di cui uno di nazionalità cinese, entrambi impegnati in attività a favore degli immigrati cinesi, ovviamente, agli intervistati cinesi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

altivole
asolo
castelfranco veneto
emancipazione
imprenditoria cinese
integrazione
lavoratori cinesi dipendenti
lavoro dei cinesi
marca trevigiana
migranti cinesi
montebelluna
multiculturalità
ondate migratorie
problemi di integrazione
racconti di vita cinese
seconda generazione cinese
segregazione
sociologia
storia dell'integrazione cinese sul territorio
studio di caso
trevigiano

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi